Export: successo in Vietnam per la delegazione di imprenditori umbri

Mappa Vietnamdi Maria Luisa Grassi (UJ.com3.0) PERUGIA – Centottanta incontri bilaterali che hanno visto il coinvolgimento di 80 imprese vietnamite. Sono rientrati dal Vietnam da pochi giorni i rappresentanti delle dodici importanti imprese umbre che operano nei settori della meccanica strumentale, della meccanica agricola e del biomedicale che hanno partecipato a una missione commerciale organizzata da Umbria Export, la società consortile cui aderiscono le imprese, il sistema bancario regionale e le associazioni di categoria, che ha l’obiettivo di promuovere e sostenere l’internazionalizzazione del sistema produttivo locale.

Piena soddisfazione è stata espressa dalle aziende umbre dei vari settori, alcune delle quali hanno avuto già i primi riscontri commerciali.  “Molto interessanti – ha sottolineato il presidente di Umbria Export Pietro Tacconi che ha guidato la delegazione – sono le prospettive per i comparti del biomedicale, dell’agromeccanica e dell’automotive. Il Vietnam rappresenta un mercato importante, assetato di tecnologia e di prodotti italiani. Nelle prossime settimane  saranno valutate le iniziative da mettere in calendario entro il 2013 per poter dare continuità  ai contatti e alle opportunità che si sono sviluppate nel corso della missione. Nell’anno delle celebrazioni dei 40 anni di relazioni diplomatiche Italia-Vietnam ha aggiunto Tacconi – l’Umbria è protagonista di iniziative imprenditoriali e istituzionali che  sono utili a gettare le basi per importanti sviluppi nelle relazioni  commerciali e governative”.

L’iniziativa è stata organizzata e gestita da Umbria Export, ed è stata finanziata dalle Casse di Risparmio dell’Umbria e dalla Camera di Commercio di Perugia nell’ambito del progetto “Alta Umbria”.

La missione fa seguito ad un incoming di dodici imprenditori vietnamiti che sono stati ospiti in Umbria nel mese di giugno del 2012.

Le attività della missione si sono svolte prevalentemente nella città di Ho Chi Minh e nella capitale Hanoi. Durante il soggiorno la delegazione ha avuto occasione di incontrare rappresentanti del Ministero della Salute Vietnamita, dell’Agenzia Vietnamita per l’Attrazione degli Investimenti,  dell’Istituto Vietnamita per la Meccanizzazione Agricola, dell’International Financial Corporation (World Bank).  Sono stati visitati i siti produttivi della società italiana Bonfiglioli a Ho Chi Minh, è stato visitato il Parco Industriale gestito Bing Duong della  Real Estate  Becamex e l’Ospedale An Sinh. Sono stati incontrati i rappresentanti del Parco Industriale  HoaLac  di Hanoi.  La delegazione è poi stata ricevuta dal primo segretario dell’Ambasciata Italiana ad Hanoi Damiano Francovigh. All’incontro ha partecipato anche il Presidente della Piaggio Vietnam, Costantino Sanbuy.

Il progetto, fin dall’inizio, ha avuto il pieno supporto dell’Ambasciatore del Vietnam nella Repubblica Italiana, Nguyen Hoang Long  e dell’Ambasciatore della Repubblica Italiana in Vietnam, Lorenzo Angeloni.

Della delegazione umbra hanno fatto parte: il Presidente di Umbria Export, Pietro Tacconi, titolare anche dell’Azienda FOM Tacconi, Enzo Faloci, Direttore di Umbria Export, Aurelio Forcignanò, Direttore di Confindustria Perugia e i rappresentanti di 12 aziende umbre:

Fom Tacconi (Automotive)

Renzacci  (Lavatrici Industriali)

Angelantoni  Life Science (Biomedicale)

Vernipoll  (Biomedicale)

Isa  ( Banchi Frigoriferi)

Nardi (Macchine agricole)

Spapperi  (Macchine agricole)

Faza (Macchine agricole)

Dondi (Macchine agricole)

Teletecnica (Impiantistica elettrica)

Casciarri Laundry System (Stiratrici e piegatrici per il tessile)

Bolletta Canne Fumarie (Canne fumarie e impianti di estrazione olio da  semi oleosi)

L’iniziativa è stata realizzata con il supporto tecnico della rappresentanza di Intesa San Paolo a Ho Chi Minh City, dell’Ufficio ICE in Vietnam e della Camera di Commercio Italiana in Vietnam

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*