Expo Casa 2016 all’Umbriafiere di Bastia dal 5 al 13 marzo

Grandi promesse e grandi progetti, un’aria del tutto nuova, ricca di voglia di fare e di entusiasmo

Umbriafiere, riflettori accesi su Expo Casa 2016

Expo Casa 2016 all’Umbriafiere di Bastia dal 5 al 13 marzo

Si è tenuta nella mattinata di ieri, martedì 01 marzo, la conferenza stampa di presentazione della XXXIV° edizione di Expo Casa (Umbriafiere, 05/13 marzo, orari di apertura: da lunedì a sabato 15:00–21:00; domenica orario continuato 10:00–21:00), per la prima volta a Bastia, nel cuore del territorio dell’Umbriafiere; una novità e un importante gesto come sottolineato in apertura dal Presidente Aldo Amoni: “L’Umbriafiere e il territorio di Bastia rappresentano per noi di Epta Confcommercio un partner essenziale, non solo per il presente ma anche per il futuro, dal momento che bollono in pentola tanti progetti”.

E’ un Amoni emozionato quello che introduce la sua prima edizione di Expo Casa da presidente, un’edizione che vive con grande slancio e voglia di fare soprattutto nei confronti delle aziende, vero e proprio nucleo portante della rassegna, alcune delle quali espositrici da ben 30 edizioni. “Expo Casa abbraccia tanti settori – continua Amoni – è un evento completo per tutte le aziende e un’opportunità concreta per i settori più in difficoltà, perché la nostra mission è quella di creare un punto di partenza per le nuove aziende e di ripartenza per quelle che hanno vissuto momenti migliori. Siamo soddisfatti del lavoro che abbiamo fatto quest’anno, ma vi annuncio che per la XXXV° edizione di Expo Casa sono in cantiere lavori straordinari, tra cui un’importante partnership con i negozianti di Bastia Umbra e Santa Maria degli Angeli, per la creazione di un “Fuori Salone”, capace di ampliare la portata dei nostri eventi a tutto il territorio e arrivando a coinvolgere i giovani che lavorano nel settore dell’arredamento con premi per ingegneri, architetti, designer e per quanti dimostreranno di avere valide idee per il mondo della casa”.

Expo Casa 2016 si colloca pertanto come un primo passo verso grandi novità e in un’ottica di rinnovamento integrale, di sfida positiva e di atmosfera di entusiasmo, sentimenti largamente condivisi anche dal Sindaco di Bastia Stefano Ansideri che, dopo aver ringraziato per la felice scelta di Bastia come sede più naturale della conferenza, si è detto estremamente impegnato nella volontà di rinnovare e migliorare l’aspetto del centro fieristico territoriale, un importante baricentro elastico capace di tenere testa alla crisi grazie alla collocazione geografica e al taglio molto ampio degli eventi, sempre vivi e partecipati.

“Expo Casa è un appuntamento importante – conclude il Sindaco Ansideri – perché s’innesta perfettamente nel nostro tessuto economico e produttivo. La rassegna è infatti una vetrina privilegiata per l’Italia di stile che ama innovare, che trova un nuovo modo per proporsi alla clientela e che in questo dimostra grande professionalità, qualità che gli espositori di Expo Casa hanno in comune con i commercianti di Bastia e un motivo in più per creare una fattiva osmosi tra gli eventi e il centro storico, un duplice arricchimento in chiave economica e qualitativa.”

“Bastia Umbra è un piccola realtà, ma molto ben organizzata; un territorio di grandi offerte con una profonda vocazione al commercio”, questo il cuore dell’intervento del Presidente Confcommercio di Bastia Umbra, Sauro Lupattelli, anch’egli al tavolo dei relatori e convinto che si possano creare infiniti legami tra il centro storico e il centro fieristico, del quale sottolinea importanza, centralità e capacità di miglioramento.

E dopo tanto parlare dell’Umbriafiere la parola passa al suo Presidente, Lazzaro Bogliari, il quale si fa garante di un importante progetto che si sta portando avanti con la Regione Umbria, per apportare adeguate migliorie al centro fieristico regionale, che ogni anno ospita ben 14 fiere e 35 eventi di altra natura, tra convegni e seminari, creando un indotto di trentaquattro milioni di euro.

“Gli organizzatori di Expo Casa collaborano con noi da tanti anni – spiga Bogliari – e sono bravi nel tenere vive le loro manifestazioni, sempre largamente partecipate da pubblico e aziende, che continuano a rinnovare la loro fiducia nei confronti degli organizzatori e che ogni anno costruiscono un percorso espositivo decisamente raffinato e non potrebbe essere altrimenti, perché è questo che fanno i veri imprenditori: sfruttano i momenti di difficoltà per creare nuove opportunità, senza chiudersi o fermarsi. Noi di Umbriafiere stiamo vivendo un buon momento, grazie alla media portata del nostro centro fieristico, non così grande da subire il contraccolpo della crisi ma di dimensioni adeguate a mantenersi sempre in alto; vogliamo investire ed investiremo nel futuro, dotando il centro fieristico non solo di una nuova struttura ma anche di una nuova funzionalità… tutto questo resta per ora una sorpresa, concludo solo dicendo che il futuro c’è e che in questo futuro noi ci saremo.”

Grandi promesse e grandi progetti dunque, un’aria del tutto nuova, ricca di voglia di fare e di entusiasmo che si inizierà a respirare da questo sabato, 05 marzo, data di inizio di Expo Casa 2016, che darà il benvenuto a tutti con una grande inaugurazione prevista per le ore 15:00, alla quale tutti siamo invitati per cominciare a vivere il futuro degli expo, oggi.

Expo Casa

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*