ENERGIE RINNOVABILI ED EFFICIENZA ENERGETICA, CONVEGNO A VILLA UMBRA

2Oggi a Villa Umbra si è svolto il convegno organizzato dalla Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica, in collaborazione con il Gestore Servizi Energetici (GSE), per approfondire gli strumenti e gli obiettivi offerti dalle energie rinnovabili.

“Negli ultimi anni il tema dell’efficienza energetica è diventato centrale, non solo nella strategia europea ma anche a livello locale per poter affermare una crescita sostenibile del territorio”. Così l’amministratore unico Alberto Naticchioni, in apertura dei lavori ha voluto sottolineare l’importanza strategica del convegno.

“Oltre alla ricerca nel settore energetico e scientifico – prosegue Naticchioni – è necessaria una sinergia tra le Istituzioni politiche, il mondo universitario e quello industriale”.

“Il Gse contribuisce all’attuazione integrata in Italia del Pacchetto Clima-Energia – ha dichiarato Luca Benedetti, responsabile Unità Studi – e monitora le interazioni tra le sue diverse componenti regolatorie, europee e nazionali. Inoltre il GSE supporta il Ministero dello Sviluppo Economico nell’attuazione nazionale della direttiva Fonti Rinnovabili, non solo attraverso l’erogazione degli incentivi, ma anche con attività di supporto alle istituzioni legate alla strategia nazionale per le rinnovabili e l’efficienza energetica, incluse attività per lo sviluppo di una filiera industriale nazionale nel settore e la valorizzazione della filiera italiana in tema di rinnovabili ed efficienza energetica”. Nel corso del convegno è stato ricordato che nel dicembre del 2008 è stato approvato il Pacchetto Clima ed Energia, che istituisce sei nuovi strumenti legislativi europei volti a tradurre in pratica gli obiettivi al 2020.

Con la pubblicazione del Libro Verde “Un quadro per le politiche dell’Energia e del Clima all’orizzonte del 2030” il 27 marzo 2013, la Commissione ha avviato il dibattito per la sua revisione e per rimodularne la portata al 2030. Dal 28 marzo al 2 luglio 2013 tutti i cittadini europei, gli stakeholder, le Autorità hanno avuto la possibilità di partecipare alla Consultazione pubblica.

Tra le diverse questioni sollevate, l’esigenza di valutare l’interazione tra gli strumenti regolatori per il raggiungimento dei tre obiettivi del Pacchetto Clima-Energia al fine di evitare distorsioni, sovrapposizioni e dunque aumentarne l’efficacia a parità di costo.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*