Enel, controlli con elicottero su linee media tensione Umbria

Enel, controlli con elicottero su linee media tensione Umbria
Enel, controlli con elicottero su linee media tensione Umbria

Da terra e adesso anche dal cielo, sono i controlli incrociati di Enel per garantire un servizio elettrico di qualità, efficiente e continuo: da giovedì 10 settembre, infatti, Enel Distribuzione darà il via al check-up aereo delle linee elettriche di media tensione con un elicottero specializzato che sorvolerà tutti i territori dell’Umbria, da Perugia a Terni, da Foligno a Spoleto, da Assisi a Città di Castello, da Orvieto a Città della Pieve, da Cascia a Gualdo, da Bastia Umbra a Todi, da Gubbio a Umbertide fino a tutti i comuni, paesi, frazioni e soprattutto alle zone più isolate di difficile accessibilità via terra.

Complessivamente, Enel monitorerà lo stato di salute di circa 1.800 km di linee aeree di media tensione e di centinaia di sezionatori aerei di manovra, che costituiscono una parte importante del sistema elettrico dell’Umbria; la porzione di rete elettrica, che sarà sottoposta a controllo, alimenta oltre 1.650 cabine elettriche di trasformazione e 904 posti di trasformazione a palo che forniscono energia a 61.616 clienti di bassa tensione e a 269 clienti di media tensione.

La verifica con elicottero, effettuata attraverso tecnologie di ultima generazione, consiste nell’ispezione delle linee aeree, difficilmente controllabili da terra, e rientra nell’ambito delle attività di prevenzione e manutenzione delle linee elettriche. I voli a bassa quota delle linee consentono la rilevazione visiva, ad elevata risoluzione, di eventuali anomalie e la ripresa video della situazione degli impianti.

Durante queste ispezioni viene posta particolare attenzione alla presenza di piante nelle immediate vicinanze dei conduttori, allo stato dei sostegni, delle mensole, degli isolatori e dei posti di trasformazione su palo. Questa tipologia di controllo avviene con le linee elettriche in tensione, senza ricorrere ad interruzioni del servizio e quindi senza alcun disagio alla clientela. Al controllo aereo segue l’analisi di dettaglio dei dati registrati e le eventuali ispezioni mirate dei tecnici Enel che definiscono il successivo piano di interventi.

L’ispezione eliportata si protrarrà fino alla fine di settembre, dopodiché la Zona Enel Umbria passerà alla fase operativa con le operazioni sul campo in virtù delle esigenze di intervento rilevate nel corso delle ispezioni eliportate.

Enel

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*