Enel, attenti alle truffe via email

Enel, attenti alle truffe via email

Enel, attenti alle truffe via email
L’obiettivo è di chiedere poi un riscatto alla vittima dell’attacco per ottenere lo sblocco del pc e la decifratura dei dati

Internauti umbri, prestate attenzione: da alcune segnalazioni si apprende che in questi giorni è tornata a circolare, da indirizzi apparentemente riferiti a una società del Gruppo Enel, una e-mail contenente una bolletta falsa che invita il destinatario ad accedere a un link che rimanda a un sito clone di truffatori informatici.

Questa e-mail non è stata inviata da Enel Energia né da Enel Distribuzione, né tantomeno da altre società del Gruppo Enel o da soggetti da esso incaricati.

Si tratta di un tentativo di raggiro simile a quelli più volte denunciati da altre aziende e istituti finanziari. Cliccando infatti il link riportato, il cliente si collega al sito ‘trappola’ dove viene invitato a scaricare una finta bolletta che in realtà contiene un virus informatico molto potente che blocca il contenuto del pc.

L’obiettivo è di chiedere poi un riscatto alla vittima dell’attacco per ottenere lo sblocco del pc e la decifratura dei dati.

Invitiamo chiunque riceva questo falso messaggio a non cliccare il link segnalato. Le procedure di Enel non prevedono in alcun caso la richiesta di fornire o verificare dati bancari e/o codici personali attraverso link esterni. L’azienda, da sempre in prima linea contro le truffe, ha avviato tutte le azioni necessarie per la tutela dei clienti e delle società del gruppo Enel.

I clienti, che dovessero ricevere e-mail sospette, possono segnalare l’accaduto attraverso i consueti canali di contatto: i Punti Enel rintracciabili su enelenergia.it (https://www.enelenergia.it/mercato/libero/it-IT/trova-punto-enel) o il numero verde di Enel Energia 800 900 860.

Enel

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*