Edilizia, a Magione si fa formazione sul ripristino del calcestruzzo

Iniziativa della ditta Pesciarelli edilizia in collaborazione con Sika Italia e Lenzi studio. Presentato a imprese edili, tecnici e professionisti un nuovo specifico prodotto

(umbriajournal.com) by AVInews MAGIONE – Purtroppo, ultimamente, più di una volta è giunta notizia di crolli di cavalcavia così come non è più insolito sentire segnalazioni sul deterioramento di piloni e ponti lungo le arterie principali. È, quindi, un tema decisamente attuale, considerando pure i danni, anche gravi, provocati dal sisma a molte strutture, quello che l’azienda Pesciarelli edilizia e la filiale italiana della multinazionale Sika hanno deciso di affrontare giovedì 8 giugno a Magione. All’hotel ristorante Faliero, davanti a una platea di imprenditori edili, tecnici e professionisti, si è parlato di ripristino e protezione del calcestruzzo e sono stati presentati i relativi nuovi sistemi e prodotti Sika, in particolare la malta Monotop X3.

I relatori. A illustrare il tema e fornire una dimostrazione pratica su come applicare in maniera corretta i prodotti sono stati Danilo Pinzo, responsabile commerciale di Pesciarelli edilizia, Antonino Montalbano e Ugo Pala del servizio tecnico di Sika Italia, Gianfranco Lenzi e Luca Minelli, rispettivamente titolare e agente della Lenzi studio, agenzia di Sika Italia in Umbria dal 2010.

Nuovi prodotti e tecniche. “Il calcestruzzo – ha commentato Lenzi – è sempre molto usato nel campo delle costruzioni anche se necessita di continui interventi di manutenzione per allungarne la durata. Il sistema che presentiamo oggi, la malta Monotop X3, è una novità assoluta di Sika, messa in commercio a gennaio, che permette di ripristinare il calcestruzzo riducendo notevolmente i tempi di applicazione rispetto ai precedenti prodotti. In un’unica mano, infatti, si compiono tre operazioni che prima avevano bisogno di tre diverse fasi”. “Parliamo di prodotti – ha spiegato Minelli – che permettono di ricostruire a spessore e di proteggere i materiali da umidità e anidride carbonica che sono, poi, i fattori che contribuiscono al degrado delle strutture nel tempo”. “L’argomento che affrontiamo oggi – ha affermato Pinzo – sta molto a cuore alle imprese poiché le ristrutturazioni sono ormai all’ordine del giorno. Realizzare simili lavori nella maniera adeguata e con i prodotti più adatti garantisce sicuramente un miglior risultato e maggiore soddisfazione per il cliente”.

L’importanza della formazione. Da questa considerazione nascono, appunto, la partnership tra Pesciarelli edilizia, Sika Italia e Lenzi studio e i relativi seminari formativi giunti, con quest’ultimo appuntamento, alla quinta edizione. “I tecnici che progettano le opere – ha sottolineato Minelli – e le imprese che le realizzano devono essere consapevoli delle caratteristiche dei prodotti che impiegano e di come utilizzarli al meglio. La formazione è, quindi, fondamentale anche perché la ricerca oggi consente di creare prodotti sempre nuovi e migliori che però bisogna conoscere”. “A fare la differenza – ha aggiunto Pinzo – non è più tanto il prezzo del prodotto quanto la preparazione tecnica delle persone che lo applicano. Noi crediamo che offrire ai nostri clienti professionalità, servizi e assistenza tecnica possa rappresentare un valore aggiunto per loro”. “Più si va avanti – ha dichiarato anche Lenzi – più si sente la necessità di stare al passo con i tempi. Inoltre, le aziende chiedono che ciò che i prodotti promettono sia poi, nella pratica, mantenuto e noi siamo qui a dimostrarlo”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*