ECCELLENZE ORAFE UMBRE IN MOSTRA A “VICENZAORO” EDIZIONE FALL

A VicenzaOro fall le produzioni artigianali orafe umbre
A VicenzaOro fall le produzioni artigianali orafe umbre

(umbriajournal.com) by Avi News VICENZA – C’è spazio anche per le creazioni orafe artigiane umbre d’eccellenza nella terza edizione annuale di “VicenzaOro”, il salone internazionale di oreficeria, gioielleria, orologi e argenteria che, nella sua declinazione “fall”, è in programma, nella Fiera della città veneta, da sabato 7 a mercoledì 11 settembre. Otto le aziende aderenti al Consorzio Monilia e alla Federazione orafi di Confartigianato Imprese Perugia, La Bottega dell’Orafo (Ellera di Corciano), Conart (San Giustino), Rai & Co. (Lama di San Giustino), Spoleto Gioielli (Spoleto), Rosarium di Tini Maurizio (Perugia), Chiattelli sas di Gian Giulio Chiattelli (Marsciano), Miss Miss gioielli (Castiglione del lago) e Kg gioielli di Katia Galinari (Passignano sul Trasimeno) che partecipano alla manifestazione più importante del settore orafo, prima per respiro internazionale, ampiezza dell’offerta e importanza di business. Una presenza nata grazie alla collaborazione tra il mondo associativo e quello istituzionale e, in particolare, tra la Confartigianato e il Centro Estero Umbria, agenzia costituita dalla Regione Umbria e dalle due Camere di Commercio provinciali di Perugia e Terni, allo scopo di favorire l’internazionalizzazione delle imprese umbre e dell’economia regionale.

“Prosegue il percorso che abbiamo avviato – ha detto Marco Arcelli, segretario responsabile della Federazione orafi di Confartigianato Imprese Perugia e del Consorzio Monilia –, fatto di manifestazioni fieristiche, rapporti con le imprese, momenti di formazione professionale,  finalizzato alla creazione di una rete che ha fatto crescere il comparto orafo e che ci consente di partecipare da diverse edizioni a questo evento. L’appuntamento vicentino rappresenta un’occasione importante per creare rapporti tra le imprese produttrici, i dettaglianti e i buyer in una delle città italiane maggiormente vocate al settore orafo”.

L’edizione settembrina del salone orafo internazionale vede protagonisti oltre 1.200 brand, provenienti dai principali distretti orafi italiani e stranieri, favorendo l’incontro e la connessione tra produttori e buyers internazionali del settore.

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*