Dal 2 al 4 ottobre 2015 torna Fa’ la cosa giusta! Umbria

Torna in Umbria Fa’ la cosa giusta!, la seconda edizione della fiera completamente dedicata al consumo consapevole e agli stili di vita sostenibili. Tre giorni (2-3-4 ottobre 2015, presso il centro espositivo di Umbriafiere a Bastia Umbra) di eventi, dibattiti, attività per le scuole e workshop con al centro la mostra mercato delle eccellenze produttive smart del centro Italia (e non solo). E si aperta in questi giorni la vendita degli spazi espositivi per le aziende e le realtà dell’economia sostenibile. Chi volesse partecipare può trovare tutte le informazioni sul sito www.falacosagiustaumbria.it. Tante le novità in programma per una manifestazione che, nella sua prima edizione, ha registrato numeri importanti e che ha visto il plauso e il forte interesse di pubblico, aziende, operatori e istituzioni. Grazie anche a un processo partecipato e aperto che continua a coinvolgere molti degli attori della società civile regionale: nel comitato promotore dell’iniziativa figurano Acli, Arci, Cittadinanzattiva, Cgil, Cisl, Uil, Legambiente, Libera e Forum del Terzo settore. “Fa’ la cosa giusta! Umbria – sottolinea Lazzaro Bogliari, presidente di Umbriafiere Spa, partner dell’evento – è una fiera ricca di stimoli, dove si trova tutto il necessario (prodotti naturali e innovativi, ma anche idee e nuove realtà ancora da esplorare) per uno stile di vita all’insegna del rispetto delle persone e dei territori; esempi di economie reali per un presente-futuro più libero e consapevole”. Titolo della seconda edizione della fiera è “ripartiamo dalla terra”: un tema ampio e più che mai attuale, che sarà declinato con un’attenzione particolare nelle diverse sezioni tematiche dell’esposizione, dal food ai trasporti, dalla qualità dell’aria a quella della vita. Dieci quest’anno le aree espositive (Abitare sostenibile, Buono da mangiare, Mobilità nuova, Ethical fashion, Cosmesi naturale e biologica, Viaggiare, Editoria,web e tempo libero, Servizi etici, Il mondo dei piccoli, Cittadinanza e partecipazione), a cui si aggiunge un’area Street, bio & vegan food dedicata alla ristorazione e, novità rispetto al 2014, due sezioni dedicate al tempo libero e alle novità del web. “Una fiera non è solo l’esposizione di prodotti, ma anche e soprattutto un contenitore di messaggi culturali e di stimoli utili a comprendere quanto gira intorno a noi senza subire solo proposte super pubblicizzate e prettamente mediatiche. In una regione – prosegue Bogliari – dove si mette spesso al centro del dibattito il buon vivere, la bellezza dei centri storici e la qualità dei cibi, le proposte della fiera risultano ancora più attuali e realizzabili. Si tratta di un’occasione buona per noi tutti per comprendere che esiste un futuro possibile fatto oltre che di scelte ideali di decisioni concrete e reali attuabili tutti i giorni. Questa seconda edizione rappresenta un altro passo importante che i giovani organizzatori di Fa’ la cosa giusta! Umbria faranno nel loro progetto di promozione di una cultura dell’economia. Un’esperienza da custodire e diffondere”.

Fa’ la cosa giusta! Umbria. I numeri della prima edizione 2014

Fa’ la cosa giusta! è una manifestazione fieristica organizzata da Terre di mezzo Editore che si svolge – ormai da 12 anni – presso la Fiera di Milano: un evento noto, apprezzato e affermato su tutto il territorio nazionale che attira espositori, pubblico e addetti ai lavori. Il circuito di Fa’ la cosa giusta!, oltre all’edizione nazionale, attualmente comprende Fa’ la cosa giusta! Trento e Fa’ la cosa giusta! Sicilia. Dal 2014 la fiera è approdata quindi nel centro Italia con Fa’ la cosa giusta! Umbria, un’iniziativa organizzata – in collaborazione con la casa editrice milanese – da Fair Lab, società costituita da giovani professionisti, specializzata nell’organizzazione e nella promozione di eventi. L’evento, patrocinato dalla Regione Umbria e Comune di Bastia Umbra, promosso coinvolgendo molte importanti realtà della società civile umbra, ha l’obiettivo di contribuire a diffondere buone pratiche di consumo e produzione e di far incontrare domanda e offerta di prodotti e servizi che rispettano i valori della sostenibilità ambientale ed economica. Nella sua prima edizione la fiera ha registrato numeri importanti: oltre 10.000 presenze, 170 aziende, 5.000 mq di spazio allestito all’interno, oltre 50 partner, 200 eventi gratuiti e 500 studenti coinvolti.

Per info: organizzazione@falacosagiustaumbria.it

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*