Unipegaso

Coldiretti Umbria, “Agribenessere” a Pasqua

Vacanze sempre più all’insegna del legame tra benessere fisico e prodotti del made in Italy agroalimentare, espressione delle campagne del Bel Paese. È anche questo l’obiettivo alla base dell’adesione, prima in Italia, di una SPA Resort, al progetto Campagna Amica Coldiretti.

L’esperienza – rende noto la Coldiretti – ha preso il via in Umbria, dove, presso Borgobrufa SPA Resort di Torgiano (Pg), la più grande della regione con i suoi 1200 metri quadri di area benessere, è stata allestita un’Isola della Bottega Italiana di Campagna Amica.

Grazie a questa iniziativa – afferma Coldiretti Umbria – i visitatori della SPA, un piccolo borgo che ruota attorno al benessere, potranno gustare, già da questi giorni di festività pasquali, fin dalla colazione, i sapori autentici dell’agricoltura locale e italiana delle imprese Campagna Amica Coldiretti.

Dal miele ai cereali, dalle confetture ai formaggi. Ma non solo: nel ristorante interno, accreditato come “Campagna Amica nel Piatto”, un apposito menù valorizzerà le eccellenze “tricolori”, dalle carni, ai legumi ma anche olio, vino, 100% italiani.

Il tutto – continua Coldiretti – per potenziare quel “wellness” già garantito da piscine e grotte esterne ed interne, anche queste orientate su un concetto “naturale”, visto che per trattamenti e azioni di bellezza, a farla da padroni sono sieri e creme all’olio e al vino, sempre provenienti da un’azienda umbra Campagna Amica.

Tra l’altro, la possibilità di acquistare prodotti agricoli presso l’Isola della Bottega Italiana – aggiunge Coldiretti – consentirà ai tanti buongustai della SPA Resort, di garantirsi anche un “souvenir gastronomico” che ricorderà la piacevolezza della vacanza, con l’opportunità di contattare gli agricoltori per una visita presso le aziende e gli spacci di vendita diretta del territorio.

“L’adesione a Campagna Amica, ben si coniuga con il concetto di benessere fisico che sta alla base della nostra attività – spiegano da Borgobrufa. L’intenzione è quella di valorizzare i prodotti agricoli di qualità, locali e di stagione, rispettosi delle nostre tradizioni culinarie e che giovano alla salute, contribuendo allo sviluppo di un’economia naturale, più sostenibile per tutti. In quest’ottica ad esempio, presso il nostro ristorante, si può con orgoglio affermare di “mangiare italiano”, un privilegio che paradossalmente oggi pochi possono permettersi”.

“Il connubio e il legame tra settore primario e un comparto fino a pochi anni fa “lontano” dall’agricoltura – ribadisce Albano Agabiti, presidente Coldiretti Umbria – dimostra la sua trasformazione negli anni, grazie anche alla propria capacità e volontà di legarsi sempre di più a stili di vita corretti ed esigenze orientate al benessere psico-fisico, ma anche nel far rete con l’intero tessuto imprenditoriale.

Inoltre – conclude Agabiti – promuovere i prodotti italiani in un difficile momento di crisi, significa sostenere il lavoro, l’economia e un processo virtuoso nei territori, con l’agricoltura e l’alimentazione che possono offrire un grande contributo ad una ripresa sostenibile e duratura che fa bene all’economia all’ambiente e alla salute”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*