Chiude Expo 2015, Eugenio Guarducci: “Noi, Eurochocolate, ci abbiamo sempre creduto”

Pagamento Tosap Eurochocolate, Guarducci, ogni anno versiamo 600 mila euro di tributi
eugenio guarducci

Eugenio Guarducci
Presidente di Eurochocolate
Sembra ieri quando due anni fa mettemmo piede in quei terreni sconosciuti dove si iniziavano a gettare le prime fondazioni di un cantiere incredibile e difficile. Decine di sopralluoghi, centinaia di incontri, migliaia di chilometri su e giù per Milano e per l’Italia per spiegare e convincere  i tanti Expo scettici a diventare Expo ottimisti. Con molti ci siamo riusciti con alcuni no. Di sicuro con noi ci hanno creduto i migliori. Le principali multinazionali del Cioccolato, le grandi firme del Cioccolato Made in Italy, decine di artigiani del cioccolato e della pasticceria. Ma anche i territori di Torino, Perugia e Modica che attraverso le loro principali istituzioni hanno voluto appoggiare il nostro progetto rendendolo attuabile.

Tra tutti coloro che hanno contribuito a costruire il successo di Expo 2015 possiamo tranquillamente affermare che siamo tra i pochi che hanno gestito tutte le principali fasi: la progettazione, la costruzione e la gestione degli spazi. Quest’ultima ha impegnato uno staff permanente di circa 150 persone oltre un validissimo gruppo di giovani del nostro team di Eurochocolate che per oltre sei mesi si sono trasferiti a Rho. Grazie anche alla loro passione e capacità siamo riusciti a raggiungere obiettivi importanti: terza azienda per fatturato, oltre 1500 eventi organizzati presso il teatro del Cluster, costruzione di una fittissima rete di contatti internazionali a partire da quelli con i rappresentati dei Paesi del Cluster Cacao e Cioccolato. Ovviamente non meno importante è stato il lavoro svolto da tutti i collaboratori che sono invece rimasti a Perugia per gestire un complicato lavoro di segreteria e di organizzazione senza il quale non avremmo potuto fare nulla.

Expo 2015 ha contribuito a rafforzare la reputazione nazionale ed internazionale di Eurochocolate che siamo ora pronti a sfruttare al meglio. Domani inizieremo a costruire il nostro futuro forti di questa significativa esperienza. Un futuro che mi auguro possa anche ripartire proprio da questo sito espositivo che dovrà saper raccogliere l’eredità di Expo 2015. Noi siamo pronti a fare la nostra parte.

Chiude Expo 2015

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*