Primi d'Italia

C’è anche l’Umbria negli organismi direttivi della Legacoop Abitanti

un momento dell'assemblea

(Avi News) – Perugia, 2 mag. – Rinnovo delle cariche e degli organismi direttivi per Legacoop Abitanti durante l’assemblea che si è svolta a Roma, nella sede nazionale di Legacoop alla presenza del suo presidente Mauro Lusetti. Al vertice di Legacoop Abitanti è stata eletta l’architetto Rossana Zaccaria, da tempo impegnata nell’organizzazione con l’incarico di coordinare la partecipazione delle cooperative aderenti ai progetti finanziati dalla Comunità economica europea. La neopresidentessa, prima donna a ricoprire l’incarico, sarà affiancata nel mandato da tre vicepresidenti, con deleghe operative relative ad altrettanti settori di attività, e da un rinnovato comitato di presidenza composto da 14 membri in cui l’Umbria è rappresentata dal Laerte Grimani, su indicazione della Coop Umbria casa.

L’assemblea nazionale ha anche rinnovato per il triennio 2016-2019 i propri organismi, a partire dalla stessa assemblea, composta ora da 137 membri, di cui 6 umbri, e la direzione, formata da 80 membri di cui 4 umbri: Paolo Bocci, Laerte Grimani, Edoardo Tiezzi e Giorgio Vitali. Un altro umbro, Angelo Ammenti, sempre espressione della Coop Umbria casa, è stato eletto presidente del Collegio sindacale dell’associazione nazionale.

“In Umbria – commentano da Coop Umbria casa che ha realizzato dal 1986 a oggi oltre 2mila alloggi nella regione –, la nostra cooperativa, già proprietaria di circa 300 alloggi destinati alla locazione a canone concordato, ha in programma la costruzione di altri 107 alloggi destinati all’housing sociale nel periodo 2016-18”.

“Le determinazioni assunte – commentano da Legacoop Abitanti – sono particolarmente significative in quanto si collocano in una fase di grande rinnovamento dell’organizzazione a tutti i livelli, nazionale, regionale e delle singole cooperative, conseguente alle radicali trasformazioni subite dal settore dell’edilizia e di quello residenziale, in particolare nel corso dell’ultimo quinquennio. La cooperazione di abitanti, che ha svolto un ruolo fondamentale nella storia del paese con quasi un milione di alloggi realizzati dalla sua nascita, è oggi candidata a svolgerne uno ancora primario nell’ambito dell’housing sociale su tutto il territorio nazionale”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*