Una casa in fiera

ADfotografie (2)(umbriajournal.com) BASTIA UMBRA – Abitare green, vivere meglio. Un’intera area espositiva e una serie di incontri e di attività riservati al tema della casa. Dal 3 al 5 ottobre, all’Umbriafiere di Bastia Umbra, in occasione di Fa’ la cosa giusta – fiera del consumo consapevole e degli stili di vita sostenibili, arriva Fa’ la CASA giusta! Durante la tre giorni sarà costruito in fiera, con la collaborazione dei visitatori, un edificio modulare in materiali naturali che ospiterà conferenze, dibattiti e dimostrazioni pratiche. I visitatori potranno partecipare in prima persona all’esperienza di costruzione di una casa, sperimentando tecniche e materiali. La compartecipazione del pubblico al cantiere in fiera sarà fondamentale per favorire la diffusione di pratiche e conoscenze attorno alle tecniche costruttive tradizionali tornate oggi d’attualità. Si tratta di un progetto dell’impresa Mariani di Bastia Umbra, in collaborazione con l’Università degli Studi di Perugia. La struttura sarà realizzata utilizzando il sistema costruttivo Econologico – progettato dagli studi DDAarchitetti/Zephyrus e premiato all’interno della stessa fiera come progetto selezionato per il Catalogo europeo delle buone pratiche – un sistema modulare per costruire case economiche, ecologiche e antisismiche, con materiali semplici come il legno massello e le balle di paglia, adatto anche all’autocostruzione. Infatti, l’edificio sarà assemblato anche dagli stessi proprietari e successivamente esposto in fiera, dove sarà tamponato, intonacato, dotato di impianti e tetto. Al termine della manifestazione, sarà spostato e riposizionato per essere abitato. La tamponatura e gli intonaci verranno messi in opera dagli artigiani di Terraepaglia, realtà umbra che si occupa specificatamente di edilizia sostenibile. Esperti nell’utilizzo delle balle di paglia e della terra cruda, si occuperanno di tamponature ed intonaci attraverso una modalità laboratoriale e quindi coinvolgente per determinare, grazie all’esperienza diretta dei visitatori, occasioni di apprendimento legate alle costruzioni naturali. Un’occasione ideale per conoscere e informarsi sull’uso e le caratteristiche di questi materiali naturali a km zero, come la paglia per la tamponatura delle pareti e la terra di scavo delle fondazioni per l’impasto degli intonaci, che contrariamente al senso comune, hanno altissime prestazioni sismiche, paesaggistiche, termicamente e acusticamente isolanti, igroscopiche e traspiranti. Da venerdì 3 a domenica 5 ottobre esperti, tecnici, designer, arredatori e divulgatori saranno a completa disposizione dei visitatori, che potranno partecipare alle numerose sessioni gratuite. Dalle energie domestiche: conoscere e capire come usare al meglio l’energia di casa, alle pratiche di edilizia sostenibile, da come gestire il proprio giardino, alle tante attività laboratoriali per tutta la famiglia a cura della Regione Umbria con il progetto UmbriA+ e dell’Arpa Umbria. In un unico spazio, culturale e commerciale, il meglio dei prodotti e servizi innovativi per uno stile di vita sostenibile: dal 3 al 5 ottobre approda a Perugia, presso il polo espositivo Umbriafiere di Bastia Umbra, la prima edizione in centro Italia di Fa’ la cosa giusta!, mostra-mercato dei prodotti e servizi sostenibili divisa in 10 aree tematiche: Abitare sostenibile, Buono da mangiare, Mobilità nuova, Ethical fashion, Cosmesi naturale e biologica Viaggiare, Editoria, Servizi etici, Il mondo dei piccoli, Cittadinanza e partecipazione. Fa’ la cosa giusta! Umbria, organizzato dalla giovane società umbra Fair Lab in collaborazione con Umbriafiere, con il patrocinio e il contributo dalla Regione Umbria e con il patrocinio del Comune di Bastia, Arpa Umbria e Cna Umbria e promosso coinvolgendo molte importanti realtà della società civile umbra, ha l’obiettivo di diffondere buone pratiche di consumo e produzione. La manifestazione è sostenuta da Società di mutuo soccorso Cesare Pozzo e da Novamont. Per info: www.falacosagiustaumbria.it

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*