Cantina Benedetti e Grigi riceve certificato Fondazione Italia Usa

Selezionata, unica umbra, insieme ad altra 19 del consorzio Ecce Italia e premiata a Roma. La giovane realtà rientrata dalla Danimarca è adesso in Cina con delegazione regionale
Da sinistra Luca Grigi, Clarissa Burt, Corrado Migliosi

 

(umbriajournal.com) by avi news PERUGIA – Sono state premiate anche 20 aziende italiane in occasione del conferimento delle certificazioni ‘Comuni Amici degli Stati Uniti d’America’, rilasciate a Roma a cento sindaci di altrettanti Comuni dalla Fondazione Italia Usa insieme al club Borghi più belli d’Italia. Unica umbra, tra le aziende insignite e che fanno parte del consorzio Ecce Italia di emanazione del club Borghi più belli d’Italia, la società Benedetti e Grigi, azienda vitivinicola di Montefalco. A premiare Luca Grigi e Corrado Migliosi, presenti in rappresentanza dell’azienda, sono stati tra gli altri, Clarissa Burt, presidente Confimprese world, Rocco Corsetti e Damiano Picardi, rispettivamente presidente e responsabile marketing di Ecce Italia, e Catia Polidori, direttore esecutivo della Fondazione Italia Usa.

“Nonostante la nostra sia una cantina giovane – ha dichiarato Luca Grigi – è molto attiva e intraprendente sia livello di partecipazione a eventi fieristici che in termini di investimenti che andremo a implementare con i fondi del Programma di sviluppo rurale 2014-2020. Il premio è frutto di questo nostro dinamismo”. Reduce dalla presenza in Danimarca a una fiera be to be dedicata ai buyer internazionali, la cantina Benedetti e Grigi è già ‘ripartita’ per una nuova destinazione, la Cina. È, infatti, tra le aziende coinvolte, grazie alla collaborazione con Confindustria Umbria, Umbria Export  e Fondazione Italia Cina, nella missione a Chongqing e Chengdu, nel sudovest del paese, guidata da Fabio Paparelli, assessore regionale alla competitività delle imprese, e voluta per sondare opportunità di interscambio fra istituzioni ma anche per imprese, università, sistema formativo e turismo. Un mercato, quello cinese, che desta interesse, visti anche i grandi numeri, e si presenta importante per  sviluppi commerciali futuri.

Carla Adamo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*