Boccata d’ossigeno per le province, oltre due milioni di euro a quelle umbre

1 milione 848 mila euro in più per Perugia, mentre 820 mila euro per quella di Terni

Boccata d'ossigeno per le province, oltre due milioni di euro a quelle umbre
Boccata d'ossigeno per le province, oltre due milioni di euro a quelle umbre

Boccata d’ossigeno per le province, oltre due milioni di euro a quelle umbre
Terminata la conferenza Stato-Città presso il Viminale, presieduta dal Sottosegretario al Ministero dell’Interno, Gianpiero Bocci. Boccata d’ossigeno per le due Province umbre: 1 milione 848 mila euro in più per Perugia, mentre 820 mila euro per quella di Terni. È il risultato della decisione sul riparto di ulteriori 30 milioni di euro a favore delle Province italiane.

È andata bene alle due Province umbre che hanno preso, rispetto alle altre, cifre molto più consistenti. Perugia addirittura è la seconda in assoluto per la quantità di risorse ottenute tra le Province italiane. Per molte Province, anche di dimensioni assai più grandi, cifre irrisorie.

Certamente c’è il rovescio della medaglia: un riconoscimento così alto si giustifica con la drammaticità delle condizioni dei due enti umbri. Commenta il sottosegretario Bocci al termine della conferenza Stato-Città: “Una boccata d’ossigeno per le nostre Province. Tutto quello che si può fare – conclude Bocci – lo stiamo facendo”.

Ora il sottosegretario sta lavorando sulla possibilità di andare oltre i termini previsti per l’approvazione del bilancio. Martedì riunione a Palazzo Chigi.

Boccata d’ossigeno

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*