BANCA DI MANTIGNANA E PERUGIA PRESENTA AI SOCI I NUMERI POSITIVI DEL 2012

banca_mantignana(umbriajournal.com) PERUGIA – Appuntamento atteso dai soci della Banca di Mantignana e di Perugia credito cooperativo umbro, convocati, domenica 26 maggio, alle 16, all’Hotel Quattrotorri di Ellera di Corciano, per partecipare alla tradizionale assemblea ordinaria. Un’occasione importante per valutare i risultati del primo anno di vita del nuovo istituto, nato dalla fusione, avvenuta nel 2011, fra le due precedenti banche di credito cooperativo di Mantignana e di Perugia.

“Il processo di aggregazione è stato portato a termine con ampi margini di successo – anticipano dalla Bcc -, offrendo al panorama creditizio territoriale un operatore consolidato e capace di ulteriori sviluppi, come dimostra la nuova filiale, la quindicesima, inaugurata di recente a Gubbio”. “Lo stato di salute della banca è dimostrato, in particolare, dall’andamento degli impieghi – sottolineano ancora – che, in un periodo caratterizzato da una generalizzata restrizione del credito, ha visto non solo confermato, ma anzi incrementato il sostegno all’economia del territorio: i prestiti alla clientela sono, infatti, passati da 347 a 358 milioni”. “Nel contempo, anche la raccolta complessiva ha toccato un nuovo massimo con un aumento del 3,7 per cento rispetto al 2011 – proseguono dalla Banca di Mantignana e di Perugia -, a dimostrazione della fiducia riposta dai risparmiatori nel nuovo istituto”.

“Il risultato economico, infine, pur in uno scenario di generalizzata bassa redditività – concludono –, dovuta all’innalzamento della rischiosità, al maggior costo della raccolta e al ridottissimo differenziale fra attivi e passivi, attestandosi a 1.414.288 euro al lordo dell’imposizione fiscale, risulta superiore alle previsioni di inizio esercizio”.

Tra i punti all’ordine del giorno dell’assemblea, presieduta da Antonio Marinelli e Marcello Morlandi, rispettivamente presidente e direttore generale della Banca di Mantignana e di Perugia credito cooperativo umbro, alla presenza di Paolo Grignaschi, direttore di Federlus (Federazione delle banche di credito cooperativo di Lazio Umbria Sardegna), ci saranno la discussione e l’approvazione del bilancio consuntivo relativo al 2012.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*