AST TERNI, MARINI: “POSITIVO INCONTRO CON I VERTICI THYSSEN”

Ast, ingegner Antonio Bufalini lascia il suo incarico
Ast, ingegner Antonio Bufalini lascia il suo incarico

“Un incontro positivo che ci ha permesso di conoscere le linee generali della strategie di Thyssen Kroupp per l’Ast di Terni”. È quanto ha affermato la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, al termine dell’incontro avuto con il presidente del comitato di gestione della Business unit special materials della Thyssen Krupp, Joachim Limberg e con l’amministratore delegato di Ast, Pucci. Incontro al quale la presidente ha partecipato insieme al presidente della provincia di Terni, Feliciano Polli, ed al sindaco della città, Leopoldo di Girolamo.

La presidente ha voluto ribadire l’importanza del definitivo ritorno di Acciai Speciali Terni nel gruppo Thyssen, dopo due anni caratterizzati da notevoli incertezze per il sito industriale ternano: “ovviamente attendiamo di conoscere quello che sarà il vero e proprio piano industriale che dovrà indicare con chiarezza le strategie di Thyssen Kroupp per il futuro dell’Ast. Valuto in ogni caso positivamente la disponibilità annunciata dall’azienda di condividere anche con le istituzioni il nuovo piano industriale”. La presidente Marini ha quindi sottolineato il fatto che ora “Ast potrà beneficiare della rete commerciale mondiale di Thyssen e, dunque, l’acciaio di Terni potrà da subito essere venduto non solo a clienti tedeschi, ma anche del resto del mondo.  Ciò non solo potrà rafforzare il ruolo di Ast, ma offrirà anche margini per il suo sviluppo”.

“Essere rientrati in Thyssen Kroupp è importante anche in relazione al fatto che la multinazionale ha grande capacità industriale e finanziaria. Per questo ci attendiamo una prospettiva di investimenti, con particolare attenzione alle questioni ambientali del sito di Terni per ciò che riguarda la qualità dell’aria e  di gestione del sistema dei rifiuti prodotti dall’azienda” Al presidente Limberg la presidente Marini ha voluto ricordare le principali questioni infrastrutturali per le quali le istituzioni sono particolarmente impegnate e che potranno aiutare la crescita e la competitività delle acciaierie: “come sistema istituzionale locale – ha detto Marini  – stiamo portando avanti i lavori per la realizzazione della piastra logistica di Terni-Narni e della costruzione della bretella stradale per diminuire il flusso del traffico pesante in città. Resta poi sempre di grande attualità la questione del collegamento di Terni con il porto di Civitavecchia che rappresenta un punto fondamentale per la competitività delle acciaierie. Per questo continueremo l’interlocuzione che abbiamo da tempo avviato sia con Governo e Parlamento, che con la Regione Lazio”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*