Anche i lavoratori dell’Europoligrafico protestano, si preannunciano scioperi [VIDEO]

No a quella comunicazione da parte dell’azienda che è datata 17 ottobre

Europoligrafico, ritirata la disdetta dell’integrativo, sospeso lo stato di agitazione

Anche i lavoratori dell’Europoligrafico protestano, si preannunciano scioperi

PERUGIA – L’EuroPoliGrafico S.p.a. disdetta i contratti integrativi aziendali e revoca il premio di produttività, premio di risultato, premio presenza, superminino collettivo e superminino aziendale e i sindacati con i lavoratori si sono radunati questa mattina ai cancelli del sito produttivo di San Sisto per dire no a quella comunicazione da parte dell’azienda che è datata 17 ottobre e che decorrerà dalla fine del terzo mese successivo al recepimento della stessa.

“L’azienda ci ha fatto sapere tutto questo attraverso una lettera – spiega Simona Garofano, segretario generale regionale Fistel Cisl Umbria- e ciò presumibilmente comporterà una perdita media del 15-20 per cento della retribuzione mensile – ha precisato Garofano-, che vede come strana questa comunicazione anche perché il 25 ottobre ci saremmo dovuti incontrare con l’azienda proprio per trattare il premio di risultato dei lavoratori”.

Intanto alla luce delle assemblee dei lavoratori, che nel sito di San Sisto sono 108, il segretario rende noto che “in base a quello che emergerà nell’incontro del prossimo 25 ottobre, che auspichiamo sia confermato, si potrebbero porre in essere forme di protesta e di lotta per opporsi a questa decisione unilaterale”.

I lavoratori dell’Europoligrafico protestano, si preannunciano proteste

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*