Ponte S.Giovanni: Sovrappasso invece che sottopasso

da Gino Goti
In paese ancora si parla del Consiglio Comunale di Perugia al completo venuto in “trasferta” al CVA di Ponte San Giovanni. In strada, nei bar, sulle piazze è ancora l’argomento del giorno.

“Io – diceva un signore, Antonio S., al parco dei pini in via della Scuola – c’ero, ma non ho avuto il coraggio di intervenire in quella occasione.

Ma riguardo al sottopasso tra la Pieve e il Ponte, e ne parliamo qui con gli amici, avevo da fare una proposta o almeno da fare una domanda: non costerebbe meno fare un passaggio pedonale sopraelevato in corrispondenza dell’ex passaggio a livello di via Pieve di Campo? Un passaggio coperto da una cupola di plexigas di sicurezza a protezione per superare la linea elettrica della ferrovia”.

“Certo – aggiunge Franco B. – si farebbe prima e costerebbe di meno, anche facendo i gradini di salita e discesa, magari in muratura con un piccolo marciapiede laterale per spingere le biciclette”.

Sono voci di strada, dettate dal buon senso che non sempre è in sintonia con i costi e con la realizzazione tecnica. Ma siccome non si era mai sentita questa alternativa da Ponte San Giovanni e dalla Pieve la lanciamo all’Acropoli, sperando che giunga all’orecchio dei consiglieri, o almeno di quelli interessati a questa infrastruttura.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*