Ondate di calore, cosa fare per evitare i rischi del caldo

emergenza caldo

Con bollettino del 1 luglio 2015, trasmesso dal Centro di Competenza nazionale del Dipartimento della Protezione Civile e dal Ministero della Salute, sono previste, da oggi, 2 luglio, temperature elevate dovute all’ondata di calore in arrivo dal Nord Africa, con condizioni che potrebbero persistere per più giorni, con conseguente attivazione della fase di disagio di Livello 2 del Piano di Calore comunale 2015. Tali condizioni meteorologiche possono avere effetti negativi sulla salute della popolazione a rischio: anziani oltre i 65 anni, disabili, chi soffre di disturbi mentali, neonati e bambini sotto 1 anno, i soggetti con malattie croniche, i soggetti obesi, coloro che assumono medicinali che possano modificare la termoregolazione o la percezione del calore, i pazienti ospedalizzati o comunque allettati, coloro che vivono in precarie condizioni socio-economiche o in condizioni ambientali negative.

Si invita, pertanto, la popolazione a rischio ad adottare le seguenti misure, qualora la temperatura e l’umidità dell’aria aumentino:
• Bere più liquidi ( in particolare acqua ),
• Stare in casa o in zone ombreggiate e fresche e, se possibile, in ambienti condizionati nelle ore di maggiore insolazione (tra le 11 e le 15).
• Ventilare l’abitazione.
• Se si percepisce un surriscaldamento corporeo, aumentare la ventilazione, usare un condizionatore se è possibile.
• Nelle ore più calde, se non si ha un condizionatore in casa, fare docce e bagni extra o recarsi in luoghi vicini in cui vi sia l’aria condizionata (per esempio, cinema, centri commerciali, biblioteche).
• Indossare abiti leggeri, di colore chiaro, non aderenti, anzi sciolti, per permettere la circolazione dell’aria sul corpo.
• Evitare esercizi fisici non necessari all’aperto o in luoghi non condizionati ed evitare l’esposizione inutile al sole diretto.
• Nel caso in cui si debbano svolgere attività all’aria aperta: limitarle alle ore mattutine e serali;
• Preferire pasti leggeri e fare attenzione all’opportuna conservazione dei cibi.
• Non sostare in automobili ferme al sole né lasciare mai persone, specialmente bambini o anziani, né animali domestici in auto o altri veicoli chiusi
• Telefonare all’ASL, al Numero Unico all’ Urp o agli Uffici decentrati (ex Circoscrizioni) per conoscere i servizi a cui ci si può rivolgere in caso di necessità e per saper se e dove, nelle vicinanze dell’abitazione vi sono appositi luoghi per il sollievo dal caldo.

Ulteriori informazioni sulla situazione climatica, i comportamenti da tenere per prevenire i disagi della ondate e sull’assistenza domiciliare attivata dal Comune per i soggetti a rischio si possono avere:
– Sul sito internet del Comune di Perugia, dove sono a disposizione della cittadinanza i bollettini meteo aggiornati, all’indirizzo: http://www.comune.perugia.it/Resources/TerritorioProtezioneCivile/BollettinoCalore.pdf
e il Piano di Calore 2015, consultabile integralmente all’indirizzo:
http://istituzionale.comune.perugia.it/pagine/piano-emergenza-calore
– presso tutti gli URP, Uffici relazioni con il Pubblico del Comune, gli uffici decentrati e gli uffici di Cittadinanza
– i medici di base e i Centri Salute
Sia presso gli uffici del comune che nei Centri salute sono a disposizione della popolazione anche degli opuscoli realizzati dall’Assessorato alle Politiche sociali del Comune e dalla ASL, con tutte le informazioni utili al riguardo (precauzioni, comportamenti, rischi, numeri utili,….).

Sono, infine, a disposizione anche apposite linee telefoniche dedicate quali:
– Centralino del Comune di Perugia 0755771
– Servizio Pronto intervento sociale: Numero verde 340 1780004 attivo h24, 7 giorni su 7
– Centralino AUSER per segnalazioni di soccorso dalla popolazione: 075 5005666.
Il servizio di volontariato dell’AUSER sarà attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 16.00 alle ore 18.00. Sabato dalle ore 09,00 alle ore 12,00.
– Centro di Ascolto Telefonico “Telefono Solidale Anziani” ANTEAS L’Altra Umbria, per persone sole e in difficoltà: 075 5067426 e Numero verde 800 050064, attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00; il pomeriggio, il sabato e la domenica con la Segreteria Telefonica.
Sono attivi anche i numeri di telefono della struttura comunale Area Servizi Ambientali, Smart City e Innovazione 075 5774410 (orario d’ufficio), della centrale operativa dei Vigili Urbani 075 5723232 (24h su 24) e dei vari Uffici di Cittadinanza.

Ulteriori indicazioni a carattere generale potranno essere consultate sul sito del Ministero della Salute:
http://www.salute.gov.it/portale/temi/p2_6.jsp?lingua=italiano&id=2506&area=emergenzaCaldo&menu=vuoto

L’Amministrazione, nell’invitare i cittadini ad attenersi ai consigli utili per prevenire i rischi per la salute e a rivolgersi, in caso di necessità, alle strutture indicate, consiglia anche la consultazione periodica del piano calore e dei bollettini pubblicati sul sito internet del Comune.
Sarà compito dell’amministrazione stessa, in previsione di temperature elevate e di ondate di calore della durata di tre giorni o più consecutivi, informare tempestivamente la popolazione con l’obiettivo di salvaguardare la salute dei soggetti più a rischio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*