Incendi boschivi e punture insetti, anche per 2015 accordi regione e vigili del fuoco

incendi

Lotta agli incendi boschivi e tutela della salute pubblica contro i rischi derivanti da punture di vespe, api e calabroni: è quanto prevedono due accordi con i vigili del fuoco approvati dalla Giunta regionale dell’Umbria su proposta, rispettivamente, degli assessori all’agricoltura e foreste, Fernanda Cecchini, e alla coesione sociale e welfare, Luca Barberini.

“Si tratta – hanno detto gli assessori – di atti che verranno siglati nei prossimi giorni con i soggetti interessati e che confermano i rapporti di proficua collaborazione esistenti da anni fra Regione Umbria e Ministero dell’interno – dipartimento dei vigili del fuoco”.
“In particolare – ha detto Cecchini – per il 2015 il protocollo operativo per potenziare la lotta agli incendi boschivi potrà contare su 60 mila euro di risorse, aumentabili fino a 130 mila a seguito di ulteriori assegnazioni sul bilancio regionale per attività di antincendi boschivi.

Attraverso il protocollo – ha concluso l’assessore – sarà possibile incrementare il potenziale operativo a contrasto degli incendi boschivi grazie al prezioso contributo dei vigili del fuoco, così da garantire maggiore sicurezza ai cittadini”.

“Le risorse destinate quest’anno dalla convenzione con i vigili del fuoco per l’incolumità pubblica ammontano 85 mila euro – ha precisato l’assessore Barberini. E’ previsto il potenziamento delle attività di soccorso condotte dai vigili del fuoco soprattutto in situazioni di difficile accesso. Le punture causate da imenotteri aculeati (vespe, calabroni ed api ndr) – ha concluso l’assessore – sono in aumento e rappresentano un problema di sanità pubblica soprattutto per le persone allergiche che possono manifestare sintomi anche gravi”.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*