“Bimbi in Bici” a Città di Castello

BIMBInBICI (109)Si concluderà lunedì 8 giugno, con un incontro che vedrà alcuni alunni della media “Dante Alighieri-Giovanni Pascoli” di Città di Castello spostarsi dai banchi ai cortili della scuola per una lezione pratica, il progetto “Bimbi in Bici”, promosso e realizzato dall’Agenzia Fiera delle Utopie Concrete insieme al Team Bikeland di Città di Castello. L’iniziativa, che ha preso il via l’8 aprile e che ha coinvolto i 70 studenti di 3 classi prime (la B, la D e la M) dell’Istituto tifernate, è stata pensata per sperimentare un’azione di educazione didattica, teorica e pratica per favorire tra le giovani generazioni la diffusione di una nuova cultura della mobilità, che ribalti l’ordine nella priorità dell’utilizzo e nel valore dei mezzi di trasporto. Tre gli appuntamenti a cui ha partecipato ogni classe coinvolta, per un totale di 9 incontri – l’ultimo in programma appunto lunedì – proposti per favorire l’apprendimento di conoscenze e competenze da parte dei ragazzi, per spostarsi in modi meno impattanti sull’ambiente e più favorevoli alla propria salute. Il progetto “Bimbi in Bici”, realizzato grazie al supporto di Sogepu, è stato inaugurato ad aprile con un incontro incentrato sul tema della mobilità sostenibile, sui vantaggi dell’utilizzo della bicicletta e la sicurezza. Karl-Ludwig Schibel, coordinatore dell’Agenzia Fiera delle Utopie Concrete, ha coinvolto in quell’occasione i ragazzi in un’indagine conoscitiva per rilevare le modalità di spostamento casa-scuola, calcolando per ogni studente la distanza e il tempo di percorrenza che ciascuno di essi impiega. Nell’appuntamento successivo, gli alunni hanno collegato la mobilità al problema dei cambiamenti climatici e dell’effetto serra: Maurizio Zara, Responsabile Energia dell’Agenzia tifernate, ha guidato gli alunni in un dibattito partecipato, invitandoli a ricercare piccole azioni a favore del clima e dell’ambiente. E dopo la teoria, l’azione. Nell’ultima tornata di incontri, grazie al Team Bikeland, rappresentato dal Presidente Antonello Donati, insieme a Mauro Vigna e Paolo Sebastiani, i ragazzi che hanno partecipato al progetto hanno preso parte ad una lezione tecnico-pratica su come utilizzare in modo sicuro la propria bicicletta, acquisendo alcune regole per una buona manutenzione e l’importanza del giusto equipaggiamento, spesso considerato dai ragazzi ingombrante ma di fondamentale importanza. Un sapere pratico, a cui gli studenti si sono avvicinati attraverso un’attività diretta sul tema delle mobilità sostenibile che è servita anche per stimolare la socializzazione tra coetanei, e la consapevolezza dell’importanza di prendersi cura della salute personale e dell’ambiente. Il progetto, dopo la pausa estiva, riprenderà nel prossimo anno scolastico per radicare sempre di più la cultura della mobilità sostenibile a partire dalle giovani generazioni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*