Attivi 4 nuovi punti di raccolta Olly®

Inaugurazione punto di raccolta Olly in via Palermo

Attivi 4 nuovi punti di raccolta Olly®. Si è tenuta oggi l’inaugurazione di 4 nuove casine Olly® a Perugia per la raccolta degli oli alimentari di origine domestica, alla presenza di Urbano Barelli, Vice Sindaco e Assessore all’Ambiente Comune di Perugia, Massimo Pera,  Dirigente Business Unit Igiene Ambientale Gesenu S.p.A., Eva  Basile, Responsabile comunicazione e sviluppo di Olly  e Giancarlo Paola, Amministratore Delegato GMF S.p.A.

Il progetto va a incrementare e a migliorare ulteriormente l’efficienza del sistema di raccolta differenziata dei rifiuti. L’Amministrazione Comunale e Gesenu S.p.A., dato il successo riscontrato dall’utilizzo del primo punto di raccolta Olly® presso il centro commerciale Emisfero di via Fiesole inaugurato ad aprile (oltre 300 tessere AMICARD rilasciate appositamente per usufruire del servizio e utenze corrispondenti; circa 600 kg di olio recuperato nei soli mesi di Maggio e Giugno; circa 900 bidoncini per la raccolta utilizzati nel periodo) hanno deciso di istallare ben altre 4 casine Olly®: presso il supermercato Hurrà in via Bramante; presso il supermercato Emi in via Palermo; presso il supermercato Emi in via Torelli; presso il supermercato Emi in strada Tiberina Nord.

Un sistema pratico e virtuoso. Ecco come funziona Olly®

I cittadini di Perugia, oltre 23.500 possessori della tessera AMICARD fornita da Gesenu, recandosi presso i Centri commerciali in cui è posizionata la casina Olly®, vi potranno accedere per prendere il bidoncino giallo utilizzabile per la raccolta. Una volta che il bidoncino sarà pieno di oli usati per la frittura, da conserve, rancidi e scaduti (ad esempio quello delle scatolette o dei barattoli contenenti prodotti sott’olio), i cittadini potranno tornare al punto di raccolta, lasciare il bidoncino pieno e prenderne in cambio uno vuoto pulito (questi contenitori vengono lavati e riutilizzati e non diventano un rifiuto). Il bidoncino ha 3 litri di capienza ed è comodo, pulito, leggero e poco ingombrante. Il servizio è completamente gratuito.

L’olio raccolto viene trasformato in energia verde

Questo rifiuto non solo può essere gestito correttamente, ma può diventare un’importante risorsa: può essere trasformato in biocarburante, può essere utilizzato per la cogenerazione, con lo sfruttamento dell’energia termica prodotta dal sistema, oppure per la produzione di bioasfalto.

I danni ambientali e i vantaggi economici derivanti da una corretta gestione dell’olio alimentare esausto. In Italia si producono circa 280.000 tonnellate di oli esausti da cucina, di cui oltre il 50% da utenze domestiche; questo significa che ogni persona consuma circa 2.3 kg di olio all’anno, gran parte del quale finisce nel lavandino creando ingenti danni all’ambiente. Basti pensare che 1 kg di olio vegetale è sufficiente a coprire circa 1.000 metri quadrati di qualsiasi specchio d’acqua.

Con riferimento ai vantaggi economici, va specificato che il Comune di Perugia, così come tutte le altre Amministrazioni pubbliche, sono costrette periodicamente a prevedere interventi di manutenzione della rete fognaria e di depurazione delle acque a causa dell’inquinamento da olio alimentare esausto (per ogni kg di olio recuperato con Olly® corrisponde un risparmio di 0,45 €/kg). A queste spese si aggiungono i consumi di energia elettrica nei processi di depurazione (1 kg olio raccolto con il sistema Olly® è uguale a 3 kWh che corrispondono a un risparmio di 0,45 €/kg).

Le certificazioni di Eco.Energia

Eco.Energia, dal 2009, è licenziataria per l’Italia di Olly® e, in collaborazione con i Comuni e le aziende di gestione dei rifiuti, colloca i propri punti di raccolta in luoghi ad alto tasso di passaggio come i centri commerciali. Gli oli raccolti attraverso il sistema Olly® sono certificati ISCC EU-Sustainability International & Carbon Certification (sistema per la sostenibilità valido in tutti gli stati membri dell’UE) e sono quindi riconosciuti come tracciati e sostenibili a livello nazionale e internazionale. Eco.Energia, inoltre, è certificata ISO 9001/2008, ISO 14001/2004 e ISO/TS 14067 riguardante la Carbon Footprint.

“La raccolta degli oli alimentari di origine domestica rappresenta un ulteriore tassello per il miglioramento del sistema di raccolta differenziata”. Ha confermato il Vice Sindaco del Comune di Perugia e Assessore all’Ambiente, Urbano Barelli. “Con questa iniziativa il Comune di Perugia intende fornire ai cittadini un servizio ulteriore e gratuito finalizzato al recupero di un rifiuto altamente inquinante soprattutto se smaltito in fognatura. A seguire l’esito positivo del primo punto di raccolta, recentemente attivato presso il centro commerciale Emisfero, questi nuovi punti di riferimento faciliteranno oltremodo il corretto conferimento da parte dei cittadini, con l’obiettivo costante di incrementare la quantità e la qualità della raccolta differenziata da avviare a riciclo. La buona riuscita di queste iniziative si basa anche sulla collaborazione dei cittadini, un concetto evidenziato con il “patto civico sui rifiuti: meno tasse più partecipazione”. Una città “Smart”, infatti, deve affrontare il tema rifiuti iniziando dalla massima condivisione con la comunità, favorendo l’educazione ambientale e la consapevolezza di ciò che può essere una risorsa e un’opportunità per tutti”.

“Siamo molto orgogliosi” – ha commentato, a valle dell’iniziativa, Furio Fabbri, Presidente di Eco.Energia – “degli ottimi risultati raggiunti dalla prima casina a Perugia, un ulteriore conferma dell’efficienza del sistema Olly®, moderno, ecosostenibile, economico e pratico. Nei Comuni, in cui è già presente Olly®, infatti, vengono recuperati più di 2.000 kg di olio ogni mese, che altrimenti finirebbero nel sistema fognario compromettendone la potabilità, oltre che generare onerosi costi di depurazione per le Amministrazioni locali. Ringraziamo il Comune e Gesenu per la fiducia nel nostro progetto e soprattutto i cittadini di Perugia che hanno dimostrato di aver compreso sin da subito e a pieno l’importanza di una corretta gestione di questa speciale tipologia di rifiuto. L’obiettivo di Eco.Energia, infatti, è salvaguardare l’ambiente generando anche un risparmio economico per le Amministrazioni”.

“Gesenu, in intesa con il Comune di Perugia, ha stipulato una convenzione tecnica con Eco.Energia S.r.l., licenziataria per l’Italia del sistema sperimentato con successo sia all’estero che con progetti pilota in altre regioni italiane” – ha precisato l’Ing. Massimo Pera, Dirigente Business Unit Igiene Ambientale Gesenu S.p.A.  – “L’azienda Gesenu amplia i suoi servizi sempre più verso una gestione dei rifiuti che promuova, al contempo, la loro seconda vita, la riqualificazione e rigenerazione sostenibile dei materiali  e dei processi. Il punto di forza del sistema Olly®, attivato presso luoghi di particolare affluenza di popolazione è in linea con la possibilità di intercettare un particolare rifiuto evitando di crearne altri “.

“Il nostro gruppo da sempre sensibile ai problemi ambientali, ha aderito con piacere a questa iniziativa con la consapevolezza che i nostri clienti parteciperanno attivamente alla raccolta degli oli esausti. Il rispetto per l’ambiente sta guidando la nostra azienda anche nella scelta dei materiali e degli impianti delle nuove strutture di vendita e logistiche, che adottano varie soluzioni ecosostenibili”. Ha detto Giancarlo Paola, Amministratore Delegato GMF S.p.A.

Eco.Energia di Scandicci (Fi) nasce come azienda di raccolta di oli alimentari esausti da utenze domestiche e produttive con un chiaro progetto strategico: diventare per l’intero territorio nazionale una risposta a 360° nella raccolta omogenea di rifiuti “speciali non pericolosi”. Infatti, dal 2009, è licenziataria per l’Italia del progetto Olly®, già utilizzato in Germania e Austria. Da maggio Eco.Energia eroga servizi di raccolta differenziata dei RSU nei Comuni di Bagno a Ripoli, Fiesole, Firenze Est, Greve in Chianti, Impruneta, San Casciano  e Tavernelle V.P. Per questo servizio vengono utilizzati mezzi Gorent, Euro 6 e immatricolati nel 2016, alimentati a gpl, metano e diesel. Tutti i mezzi, inoltre, sono dotati di sistema GPS per la loro rintracciabilità, di sistema VIASAT per il monitoraggio del servizio e dei dati di uso dei veicoli.

GMF di Ponte San Giovanni (Pg), società del Gruppo Unicomm di Vicenza, associato a Selex Gruppo Commerciale, opera in Umbria, Marche, Toscana e Lazio con una rete commerciale formata da oltre 100 punti di vendita al dettaglio ad insegna EMI e HURRA. Conta circa 1.000 dipendenti di cui il 94% con contratto a tempo indeterminato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*