Unipegaso

AdottUp, selezionate le sei start up innovative

AdottUpAirpim, Viditrust, Blomming.com, Vis4, BSCube e Face4Job sono le sei start up innovative che sono state selezione per presentare la propria attività nell’ambito della tappa perugina di AdottUp. Creato da Piccola Industria di Confindustria, AdottUp promuove l’incontro e la collaborazione tra imprese già strutturate e startup caratterizzate da un alto potenziale di sviluppo e di innovazione.

Realizzato con il supporto di tutte le componenti del Sistema Confindustria e la collaborazione di Intesa Sanpaolo, AdottUp ha raccolto finora più di 160 nuove idee di impresa, selezionando, formando e raccogliendo le migliori in una “Vetrina delle Idee”. Il progetto è stato presentato nella sede di Confindustria Umbria durante un workshop organizzato da Piccola Industria Confindustria Umbria in collaborazione con Piccola Industria Confindustria e Casse di Risparmio dell’Umbria del Gruppo Intesa Sanpaolo cui hanno partecipato Anna Maria Baldoni, presidente Piccola Industria Confindustria Umbria, Vanni Bovi direttore Generale Casse di Risparmio dell’Umbria, Pierantonio Macola amministratore delegato Smau, la principale fiera italiana dedicata all’Information & Communications Technology. A coordinare l’incontro è stato Alvise Biffi, vice presidente Piccola Industria Confindustria.

L’innovazione – ha sottolineato Anna Maria Baldoni nell’intervento di apertura – è un asset fondamentale di ogni tipologia di produzione, anche quelle più tradizionali, infatti, sono soggette a cambiamenti evolutivi di processo e di prodotto. Certamente per chi è titolare di una piccola o media impresa è maggiore il rischio di non riuscire ad avere una adeguata attenzione verso l’innovazione. È un rischio che però le pmi non possono permettersi di correre. Pena l’esclusione dai mercati. Da tale consapevolezza emerge la necessità che le pmi siano sostenute continuamente da parte della nostra associazione a non rimanere indietro, anzi, possibilmente ad anticipare i tempi”.

Gran parte del workshop è stato dedicato all’innovazione introdotta e realizzata dalle start up, in particolare dalle sei – di cui due, Face4Job e Vis4, umbre – che hanno presentato le idee imprenditoriali alla base del loro progetto di impresa.

Tutti gli attori oggi qui riuniti sanno che il ‘fare impresa’ con l’obiettivo di restare sul mercato nel medio-lungo termine sia sempre più collegato a decisioni di investimento in innovazione – ha aggiunto Vanni Bovi nel suo intervento – CR Umbria finanzia con convinzione l’innovazione, che sia attivata direttamente dall’azienda o che avvenga in collaborazione con altre, o che sia destinata a progetti di industrializzazione di brevetti e disegni. Riteniamo che in questo momento il sistema produttivo necessiti da un lato di ricostruire una base industriale e dall’altro abbia l’occasione di realizzare innovazioni di processo indispensabili per competere sui mercati globali.”

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*