Edilizia. Sinergia enti, produttori e distributori su nuove tecnologie

Da sinistra Michelangelo Pesciarelli, Remo Fioroni, Nicola Manuali
Da sinistra Michelangelo Pesciarelli, Remo Fioroni, Nicola Manuali

Presentate a Magione le ultime novità nel campo dell’impermeabilizzazione – Iniziativa di Pesciarelli edilizia, Geodry (Colmef) e Centro edile per sicurezza e formazione

(umbriajournal.com) by Avi News MAGIONE – Davanti a una platea di un centinaio di imprenditori e operatori edili, venerdì 17 novembre, a Magione, la divisione Geodry dell’azienda eugubina Colmef ha presentato le ultime novità nel campo dell’impermeabilizzazione e illustrato quali saranno le future tecnologie e tecniche in questo ambito. L’incontro è stato organizzato in collaborazione con Pesciarelli edilizia e con il Centro edile per la sicurezza e la formazione (Cesf) di Perugia. A intervenire al seminario sono stati, per Geodry, il direttore commerciale Remo Fioroni, il consulente tecnico commerciale Angelo Acciari, il responsabile ricerca e sviluppo Claudio Brugnoni e il responsabile marketing Alessio Bazzurri. Hanno, inoltre, preso la parola Michelangelo Pesciarelli e Danilo Pinzo, rispettivamente titolare e responsabile commerciale di Pesciarelli edilizia, e Nicola Manuali, docente del Cesf.

Sinergia. “Abbiamo messo in campo – ha detto Pesciarelli – una partnership importante con un’azienda umbra che ha una visibilità internazionale. Simili collaborazioni tra chi produce prodotti tecnologicamente avanzati e noi che dobbiamo trasmettere tali conoscenze ai clienti consentono alle imprese maggiore competitività. Nei cantieri vediamo sempre più spesso il costruttore e il progettista che parlano la stessa lingua, frutto di una formazione costante e parallela”.

I nuovi sistemi Geodry. In particolare, i nuovi sistemi Geodry consistono in geomembrane impermeabili facilmente applicabili su coperture, terrazze, balconi, box doccia e zone wellness. “Sono una novità assoluta per l’Italia e hanno una garanzia di 70 anni – ha spiegato Pinzo –. A differenza della classica impermeabilizzazione cementizia, questi teli consentono un’applicazione in tempi più brevi e una sicurezza di tenuta che altre metodologie non hanno. Applicati ai pavimenti permettono anche un’insonorizzazione”. “In questi anni difficili – ha commentato Bazzurri – abbiamo continuato a investire in innovazione, anche per sfatare il mito che ‘nemo propheta in patria’. La nostra è, infatti, un’azienda di medio-piccole dimensioni che da oltre 30 anni sta con successo nel mercato sviluppando prodotti tecnici per l’edilizia. Spesso si guarda al nord o all’estero per trovare le soluzioni migliori quando invece abbiamo sotto casa realtà d’eccellenza in grado di competere a livello internazionale”.

Formazione continua. “È nostro interesse partecipare a iniziative che ci permettono di conoscere le ultime novità del comparto – ha sottolineato Manuali –. Capita non di rado, infatti, di trovare lavori non ben realizzati e su cui è necessario tornare, per cui ben vengano tutti i nuovi sistemi che risolvono simili problemi. Il mestiere cambia e bisogna restare al passo con i tempi. E anche le normative, come la UNI 11540 sulla manutenzione delle coperture, richiedono requisiti ben precisi come funzionalità, durabilità e facilità di manutenzione”.

Nicola Torrini

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*