A FA’ LA COSA GIUSTA! UMBRIA IL PUNTO SULLA GREEN ECONOMY UMBRA?

Fa' la cosa giusta! Umbria(umbriajournal.com) PERUGIA – Cresce l’interesse intorno a Fa’ la cosa giusta! Umbria e la manifestazione – in programma al centro espositivo Umbriafiere di Bastia Umbra – si candida come punto di vetrina e raccordo dell’economia sostenibile regionale in vista dell’Expo 2015. Sempre più aziende sostenibili del Centro Italia, infatti, stanno inviando in questi giorni la propria richiesta di iscrizione alla Fiera del consumo “consapevole”, che arriverà per la prima volta in Umbria dal 3 al 5 ottobre 2014. Un dato che, alla luce del dibattito regionale sulla presenza dell’Umbria alla grande Expo di Milano, ha portato gli organizzatori della manifestazione umbra a proporre – in una sorta di lettera aperta alle Istituzioni e agli addetti ai lavori – la propria candidatura a diventare una vetrina e un punto di raccordo ufficiale degli Stati generali dell’economia sostenibile umbra prima dell’Expo2015. “Pensiamo che i temi legati alla sostenibilità, all’innovazione, al buono, bello e giusto – spiegano gli organizzatori – costituiscano le leve imprescindibili per la promozione del sistema Umbria. Nuove modalità di produzione che meglio possono identificare la nostra regione come terra dello sviluppo consapevole, una modalità di sviluppo che associa reddito, lavoro, diritti e rispetto per l’ambiente. Per questo, avanziamo la nostra candidatura a ospitare, nei giorni di Fa’ la cosa giusta! Umbria, un momento di incontro e di riflessione sullo stato di salute dell’economia sostenibile nella nostra regione. Un confronto indispensabile per andare poi a rappresentare l’Umbria al meglio in un contesto prestigioso come l’Expo milanese”. Un invito, dunque, rivolto sì ai rappresentanti del mondo produttivo “virtuoso” umbro ma anche, allo stesso tempo, alle istituzioni e alle associazioni di categoria per ragionare, insieme, su come promuovere al meglio quella che può essere una delle chiavi di volta per rilanciare la regione, dando sempre più spazio alla sua vocazione green anche in campo produttivo.

Fa la cosa giusta! Umbria è la fiera delle eccellenze produttive smart del centro Italia (e non solo): nove aree espositive (Abitare sostenibile, Buono da mangiare, Mobilità nuova, Ethical fashion, Viaggiare, Editoria, Servizi etici, Il mondo dei piccoli, Cittadinanza e partecipazione) in cui le aziende all’avanguardia in tema di sostenibilità ambientale e sociale presentano (dal 3 al 5 ottobre 2014) al pubblico i loro prodotti e servizi.

Un processo partecipato e aperto che sta coinvolgendo molti degli attori della società civile regionale: nel comitato promotore dell’iniziativa figurano infatti Acli, Arci, Cittadinanzattiva, Cgil, Cisl, Uil, Legambiente, Libera e Forum del Terzo settore. Fa’ la cosa giusta! è una manifestazione fieristica organizzata daTerre di mezzo Editore, che si svolge – ormai da 11 anni – presso la Fiera di Milano: un evento noto, apprezzato e affermato su tutto il territorio nazionale che attira espositori, pubblico e addetti ai lavori. Il circuito di Fa’ la cosa giusta!, oltre all’edizione nazionale, attualmente comprende Fa’ la cosa giusta! Trento e Fa’ la cosa giusta! Sicilia. Dal 2014 la fiera approda quindi nel centro Italia con Fa’ la cosa giusta! Umbria, un’iniziativa organizzata – in collaborazione con la casa editrice milanese – da Fair Lab, società costituita da giovani professionisti, specializzata nell’organizzazione e nella promozione di eventi.

 

[infobox color=”eg. light, green, blue, yellow, red”]L’evento, patrocinato dalla Regione Umbria, promosso coinvolgendo molte importanti realtà della società civile umbra, ha l’obiettivo di promuovere e diffondere buone pratiche di consumo e produzione e di far incontrare domanda e offerta di prodotti e servizi che rispettano i valori della sostenibilità ambientale ed economica. Le aziende e i produttori che volessero aderire o avere maggiori informazioni possono scrivere a: organizzazione@falacosagiustaumbria.it[/infobox]
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*