Unipegaso

Walter Orlandi, non mi dimetto e contesto tutto, sono in regola

IL DIRETTORE DELLA SANITA’ RIGETTA LE ACCUSE DEGLI INVESTIGATORI STESSA COSA FA PIOPPO

Rimozione Walter Orlandi dalla Sanità, Nevi, diktat correntizio dei Bocciani
Walter Orlandi

Walter Orlandi, non mi dimetto e contesto tutto, sono in regola

PERUGIA – Walter Orlandi e Manuela Pioppo, rispettivamente direttore regionale della sanità dirigente della Asl 1, sono finiti in un’inchiesta della Guardia di finanza per abuso d’ufficio. Ma loro non ci stanno e fanno sapere che le accuse sono infondate e che è le procedure che hanno adottato sono assolutamente regolari e si difenderanno. Il problema è diventato, però, politico perché, manco a dirlo, come già abbiamo pubblicato, la Lega Nord e il M5s non hanno perso tempo e hanno aperto le “danze” del dibattito di fuoco.

Bersaglio, come sempre, la presidente Catiuscia Marini per aver scelto troppo “personalisticamente”, dicono, i nomi. e han chiesto le dimissioni di Orlandi. Fatto sta che, nel frattempo, le indagini sono chiuse su una ricostruzione che va dal 2015 al 2017.

A dire che le accuse sono infondate è Franco Libori, legale di Orlandi, che puntualizza su Il Messaggero di oggi, che si tratta di  questioni risalenti a dieci anni fa. Francesco Falcinelli, principe del foro perugino, invece, è il difensore di Pioppo e dichiara che la sua assistita è pronta  dimostrare di aver fatto tutto secondo la legge.

L’indagine, condotta dalla guardia di finanza sotto il coordinamento del procuratore capo Luigi De Ficchy e del sostituto procuratore Paolo Abbritti, avrebbe svolto accertamenti in relazione alla nomina della Pioppo a direttore sanitario.

Non ci sarebbero stati i prerequisiti curriculari, sembrerebbe. . A controbattere le tesi accusatorie ci sarebbe una perizia, una richiesta di parere “pro veritate” chiesta a un giurista super partes esperto in tali questioni per stabilire se la dottoressa Pioppo avesse normativamente le carte in regola per essere nominata: secondo quanto si apprende, quella risposta sarebbe stata positiva

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*