Violenza, furto, lesioni e droga, espulsi due tunisini

picchia figlio

La Polizia di Stato di Città di Castello ha rintracciato ai fini dell’espulsione dal territorio nazionale due cittadini extracomunitari di origine tunisina.

Entrambi con precedenti penali alle spalle e conosciuti dalle Forze dell’Ordine per essere stati protagonisti di numerosi episodi di violenza urbana, segnalati per furto, lesioni e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, gli extracomunitari sono stati individuati a Città di Castello.

Nel corso di due distinte attività di controllo del territorio svolte con la collaborazione del Reparto Prevenzione Crimine Umbria-Marche di Perugia, i tunisini sono stati rintracciati per le vie del centro storico.

K.H. di anni 32 e Y.M. di anni 31 sono stati accompagnati presso gli Uffici del Commissariato per i rilevi foto segnaletici di rito.

Gli accompagnamenti presso i Centri di Identificazione ed Espulsione di Ponte Galeria a Roma ed a Caltanissetta sono stati effettuati da personale del Commissariato e curati dall’Ufficio Immigrazione della Questura di Perugia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*