VIOLENZA DONNE: MARINI, SERVE MOBILITAZIONE CIVILE

856116-marini_c”In questo Paese, ora, oltre alla gravissima emergenza del lavoro che non c’è e delle imprese che crollano, c’è una grave emergenza umana: l’uccisione di centinaia di donne da parte di mariti, fidanzati, compagni e conoscenti: 137 nel 2012, 125 nel 2011 con una media di 120 all’anno negli ultimi 4. E’ giunto il tempo di mettere in campo una reazione civile, una vera mobilitazione per sostenere le donne nella denuncia, nella protezione e per far condannare i violenti e per curare la loro violenza che è una malattia sociale”. Così la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, nel suo profilo facebook. ”Il Governo mi auguro – prosegue la presidente – assuma una forte iniziativa anche di tipo penale e sanitario. Gli uomini violenti sono un grave pericolo sociale per le nostre giovani ragazze e per tutte le donne. E” ora di dire basta”, conclude Catiuscia Marini.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*