Violenta lite tra padre e figlio, polizia tranquillizza tutti

Il figlio ha deciso di lasciare la abitazione dei genitori e trasferirsi da amici

Nasconde droga nel vaso, ma la polizia lo scopre

Violenta lite tra padre e figlio, polizia tranquillizza tutti

Ennesimo episodio di lite in famiglia risoltasi con l’intervento urgente della Polizia. Ieri sera è stato il padre, 70enne, a chiamare il 113 per far calmare il figlio, 37enne, che ha avuto un atteggiamento violento nei suoi confronti.

Lo ha ripreso per l’ennesimo atteggiamento scontroso, e per l’abitudine a bere e a fare uso di stupefacenti. Ciò ha scatenato la sua reazione violenta: lo ha preso a spinte e, per sfogare la propria furia, ha danneggiato la porta della sua camera e quella del bagno.

L’arrivo della Polizia ha tranquillizzato tutti: il figlio, dopo l’identificazione, ha deciso di lasciare la abitazione dei genitori e trasferirsi da amici.

Un particolare: il padre da tempo custodisce sette fucili da caccia in una apposita teca. Per pura prudenza e precauzione le armi gli sono state ritirate e sono stati portate in Questura.

Violenta lite

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*