Vigliacca e inaccettabile aggressione a Simone Boccardini titolare del Kandinsky

L’Associazione “Paolo Vinti” esprime vicinanza e solidarietà a Simone Boccardini, titolare del noto locale del centro storico di Perugia, Kandinsky, per l’inaccettabile aggressione subita.

Il Kandinsky è un luogo importante della vita sociale e culturale di Perugia, e si è sempre contraddistinto per il rispetto della persona ed il pluralismo delle idee culturali e musicali, grazie all’opera appassionata ed intelligente di Simone Boccardini.

Aver fatto rispettare regole e legalità è stata la colpa di Simone e per questo ha subito una aggressione di stampo squadristico/mafioso da balordi che ritengono di essere oltre la legge.

Il Kandinski è stato per lunghi anni uno dei luoghi preferiti da Paolo, oltre che per trascorrere gradevolmente il tempo, per discutere e confrontarsi, per utilizzare il palco per le sue proverbiali “declamazioni”, sostenuto ed incoraggiato affettuosamente da Simone Boccardini.

Ricordiamo lo scorso 28 novembre 2014, con l’iniziativa “Con emozione ….con emozione altissima” di cui Boccardini fu promotore e generoso organizzatore, e per questo ci sentiamo anche noi colpiti dal grave atto di cui è stato vittima.

Auguriamo a Simone una pronta guarigione e gli assicuriamo tutto il nostro sostegno.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*