Via Pieve di Campo, lancia due siringhe intrisi di sangue contro cancello abitazione

Si spera che le telecamere di sicurezza abbiamo “immortalato” l'episodio e il responsabile di un gesto inqualificabile

Via Pieve di Campo, lancia due siringhe intrisi di sangue contro cancello abitazione

Via Pieve di Campo, lancia due siringhe intrisi di sangue contro cancello abitazione Da Gino Goti – PONTE SAN GIOVANNI –  In prossimità delle fonti di san Francesco in via Pieve di Campo, si è verificato un episodio per cui è difficile trovare parole adeguate per definirlo. I residenti, uscendo di mattina dal cancello della proprietà, hanno trovato, forse lanciate da un auto in transito o abbandonate da qualche balordo, due siringhe e batuffoli di cotone intrisi di sangue. Si spera che le telecamere di sicurezza abbiamo “immortalato” l’episodio e il responsabile di un gesto inqualificabile se solo si pensa che il materiale, subito rimosso dai residenti, era a un passo dall’ingresso della scuola elementare di Pieve di Campo.

Nella stessa via ora è obbligatoria la gimkana cui erano costretti gli automobilisti per evitare i dossi causati dalle radici dell’ormai famoso pino. Da lunedì il Comune ha posizionato una adeguata segnaletica per evitare i pericolosi dossi e gli abitanti  si augurano che sia il segnale dell’inizio dei lavori per sistemare i 150 metri di strada più martoriata del comune e finita sul Guiness dei primati per le sue 37 tra buche, rattoppi, ondulazioni, tracce per lavori di Umbria Acque, Enel, Gas e telefonia.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*