VALERIO MENENTI CONSEGNO’ CHIAVI A PADRE

(UJ.com3.0) PERUGIA – Il Gip ipotizza che Valerio Menenti abbia consegnato al padre Riccardo le chiavi del portone del palazzo dove si trova l’appartamento dove dormivano Alessandro Polizzi e Julia Tosti. Chiavi poi ”utilizzate per entrare nello stabile” dall’uomo, secondo quanto scrive il giudice nella sua ordinanza. Dalle indagini è emerso che Valerio Menenti non restituì alla Tosti, con la quale aveva convissuto prima di lasciarsi, le chiavi del portone del palazzo in cui abitava la ragazza ”ma solo” quelle di casa. Secondo il gip ”significativo che l’assassino è entrato dal portone dello stabile senza forzare la serratura, a differenza di quanto ha dovuto fare con la porta di ingresso dell’abitazione di Julia Tosti, letteralmente sfondata”. Secondo il gip ”l’assassino ha dimostrato di conoscere bene lo stato dei luoghi, perché una volta sfondata la porta di ingresso, pur trovandosi nel buio, si è immediatamente diretto alla camera da letto: queste informazioni furono fornite all’assassino solo da qualcuno che conosceva bene la casa, come proprio Valerio Menenti che vi aveva vissuto per un lungo periodo”. Lo stesso gip di Perugia ha disposto l’ordinanza di custodia cautelare per padre e figlio.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*