Un bazar dello scasso, denunciata coppia di romeni

Un vero e proprio “bazar” dello scasso, quello che hanno trovato ieri pomeriggio gli agenti della DIGOS ternana quando hanno fermato un’auto, con a bordo una coppia, in località Romita: lunghi cacciavite, pinze, tenaglie, un frullino e due apparati scanner per intercettare le frequenze delle forze dell’ordine; ad attirare l’attenzione della Polizia di Stato, l’insolito andamento lento dell’autovettura in una zona periferica della città.

Alla guida della BMW con targa rumena, il marito O. C., cittadino rumeno di 49 anni, come la moglie connazionale O. M., residenti nel ternano.

Dal controllo sulla loro identità è emerso che l’uomo aveva una lunga lista di precedenti per reati contro il patrimonio e a quel punto è scattata la perquisizione dell’auto che, visto il risultato, è stata estesa anche alla loro abitazione, dove sono stati trovati numerosi coltelli e armi bianche non denunciate, che sono state sequestrate insieme a quanto trovato nell’autovettura.

I due sono stati denunciati per possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso e per detenzione abusiva di armi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*