UMBRIA, TUNNEL TESCINO, IN ARRIVO AVVISI DI GARANZIA

Galleria Tescino

Tunnel Tescino (1)TERNI – A una svolta le indagini sul tunnel ‘Tescino’ della superstrada Terni-Rieti: in arrivo gli avvisi di garanzia.

Le vicende della galleria Tescino sembrano un gigantesco disastro che assume dimensioni sempre più gravi. Dalle ultime analisi dell’Arpa è emerso che le acque che continuano ad infiltrarsi e piovere all’interno del tunnel non sono contaminate soltanto da manganese (come emerso in un primo momento) ma anche da cromoesavalente (una delle sostanze più nocive e cancerogene esistenti) e da vari metalli pesanti.

Un’opera inaugurata solo due anni fa, costata oltre cento milioni di euro, che già rappresenta un grave problema ambientale ed economico (per mettere fine alle infiltrazioni potrebbero essere necessari interventi strutturali per milioni di euro). La galleria era già stata chiusa a inizio gennaio 2014, ad appena due anni dall’inaugurazione, a causa di infiltrazioni di liquidi non identificati. Il tunnel fu scavato sotto le discariche Thyssen Krupp. L’opera salì subito agli onori delle cronache per il famigerato ‘laghetto dei veleni’ di cromo esavalente saltato fuori all’avvio dei lavori.

Su eventuali errori e responsabilità starebbe ora indagando la procura della Repubblica (dal 2009 era già in corso un’indagine sulle discariche emerse durante i lavori della Terni-Rieti).

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*