Umbertide, spacciava cocaina, arrestata commerciante dell’Est Europa

UMBERTIDE – Prosegue senza sosta l’attività di contrasto allo spaccio di stupefacenti ad Umbertide da parte dei Carabinieri, in linea con le direttive del Comando Provinciale di Perugia. A finire in manette questa volta è stata una donna di 31 anni, originaria dell’est Europa, che ad Umbertide gestisce un’attività commerciale. A portare a termine l’operazione sono stati i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Città di Castello ed i colleghi della locale Stazione.

La 30enne deve rispondere di spaccio di stupefacenti e detenzione al fine di spaccio. L’arresto è stato operato alcuni giorni fa. I Carabinieri avevano saputo che B.K. era solita spacciare cocaina all’interno della sua attività commerciale.

D’altronde già alcuni mesi fa la donna era stata denunciata in stato di libertà dai militari sempre per detenzione di cocaina. In quella occasione, nel corso di una perquisizione del negozio, furono rinvenuti alcuni grammi di “polvere bianca”. Pochi giorni fa i Carabinieri hanno effettuato un prolungato servizio di osservazione al termine del quale hanno bloccato due italiani di 38 e 27 anni i quali, confondendosi tra gli avventori, avevano appena acquistato alcune dosi di cocaina dalla 31enne, del peso complessivo di circa 5 grammi.

Avuta la conferma dell’attività di spaccio, i militari hanno fatto irruzione traendo in arresto la presunta spacciatrice. Nel corso delle successive perquisizioni i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato ulteriori 25 grammi di cocaina, materiale per il confezionamento delle dosi e circa 3.500 euro in contanti, ritenuti provento dell’attività di spaccio.

Al termine delle formalità di rito la 31enne è stata tradotta presso il carcere di Perugia Capanne, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Nel corso della successiva udienza di convalida, il Giudice per le Indagini Preliminari ha convalidato il provvedimento disponendo gli arresti domiciliari in attesa dell’avvio del processo. I due acquirenti sono stati segnalati alla Prefettura di Perugia quali assuntori di stupefacente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*