TURRITA DI MONTEFALCO, ESPLODE BOMBOLA DI GAS, TRE FERITI

uvs130707-001(umbriajournal.com) PERUGIA – Una bombola di gpl è esplosa all’interno di un’abitazione a Montefalco, in località Torrita, in via Case Sparse. Il fatto si è verificato intorno alle ore 8.30. Tre persone, a causa dello scoppio, sono rimaste ferite.

“Sono gravissime le condizioni di due giovani coniugi – comunica Mario Mariano, l’ufficio stampa dell’Azienda Ospedaliera di Perugia. Le ustioni – spiega – riportate da marito e moglie interessano tutto il corpo, in percentuale assai elevata, ma non sono in pericolo di vita!
Verranno trasferiti al centro grandi di ustionati di Cesena e Pisa. Nel drammatico evento – ha detto Mariano, una notizia di speranza, la giovane donna era in stato interessante ed i sanitari dell’ospedale di Foligno sono riusciti a salvare il neonato che portava in grembo, e che adesso verrà trasferito all’unita di terapia neonata del S. Maria della Misericordia. Il terzo ustionato dovrà’ anche lui essere trasferito, sicuramente al S. Eugenio di Roma. Le sue condizioni sembrano le meno gravi. I mezzi con cui i feriti verranno trasferiti a Cesena e a Pisa sono due elicotteri”.

L’esplosione – secondo una prima ricostruzione – è avvenuta nella cucina dell’abitazione. Il gas della bombola con l’impianto di erogazione alimentato da un bombolone esterno – da quanto appreso – probabilmente per la mancanza di un riduttore di pressione, durante accensione di un fornello della cucina, è arrivato con una pressione superiore rispetto a quello del bombolone, provocando una consistente fiammata che ha investito i tre residenti dell’abitazione: P. I. del 1955, il figlio P. M. del 1980 e la nuora, in stato di gravidanza B. E. del 1985.

Presso la casa interessata dallo scoppio, sono intervenuti Vigili del fuoco e personale del 118. Sul posto anche i carabinieri della Stazione di Montefalco che stanno procedendo con i rilievi.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*