Primi d'Italia

Tunisino arrestato, per eludere un controllo rompe il naso a un agente

Polizia
Polizia
Polizia

La polizia arrestata un tunisino per resistenza, violenza e lesioni gravi a pubblico ufficiale. Cercando di eludere un controllo, l’uomo viene inseguito da un agente con il quale ha una colluttazione, successivamente colpisce con una testata un secondo agente fratturandogli il naso. Il fatto è accaduto ieri pomeriggio.

Gli agenti della volante, impegnati in un servizio di pattugliamento nelle zone limitrofe alla stazione di Fontivegge, hanno notato, tra Via Martiri dei Lager e l’area dell’Ottagono, due nordafricani sospetti. Alla richiesta di esibire i documenti, i due hanno cercato di darsi alla fuga, ma il primo, un marocchino del 1995, è stato rapidamente bloccato da un agente. Il secondo, M.B., ha invece costretto un poliziotto ad un inseguimento, che si è concluso all’interno dell’area dell’Ottagono. Qui M.B. è stato bloccato, ma ha opposto resistenza dall’agente che l’aveva fermato, procurandogli alcune contusioni guaribili in 15 giorni.

Poi, proprio mentre stava per essere caricato sull’auto della polizia, il tunisino ha sferrato una violenta testata al secondo componente della volante. Il poliziotto ha riportato la frattura del naso, con prognosi di 30 giorni.

Infine, anche grazie all’ausilio di una seconda volante, i due nordafricani sono stati condotti in Questura.

M.B., che già aveva a suo carico precedenti per droga e per violazione delle leggi in materia di immigrazione, è stato arrestato con l’accusa di resistenza, violenza e lesioni gravi a pubblico ufficiale.

L’altro nordafricano, B.S.H., marocchino, anno 1995, è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*