TRASPORTA COCAINA, ARRESTATO NIGERIANO

Guardia di Finanza
CANE ANTIDROGA FINANZA
Cane antidroga in azione

post by M. Zingales (UJ.com3.0) PERUGIA – In esito ad articolate indagini, condotte sia con l’ausilio di avanzati strumenti tecnologici sia con tradizionale attività di polizia giudiziaria con appostamenti e lunghi pedinamenti, il giorno della vigilia di Pasqua i Finanzieri del Gruppo Operativo Antidroga della Guardia di Finanza di Perugia hanno individuato, presso la stazione ferroviaria di Bologna, un corriere di origine nigeriana fortemente sospettato di alimentare un canale di rifornimento di cocaina destinata alla vendita al dettaglio nella città di Perugia durante le festività pasquali. In particolare, il cittadino nigeriano, sottoposto preventivamente a un sommario controllo, evidenziava evidenti segni di nervosismo per cui i finanzieri decidevano di procedere alla sua perquisizione personale che, però, dava esito negativo circa il possesso di stupefacenti ma venivano rinvenuti € 4.000 in contanti abilmente occultati sotto i vestiti. Attese le classiche metodiche di occultamento dello stupefacente da parte dei corrieri nigeriani, il soggetto, previe direttive specifiche dell’Autorità Giudiziaria, veniva quindi accompagnato presso il locale Ospedale ove, sottoposto a esame radiologico dell’addome al fine di verificare la presenza di ovuli di stupefacente all’interno del tubo digerente, veniva rilevata la presenza di ben 15 ovuli di cocaina all’interno del corpo dell’uomo che venivano successivamente recuperati e sottoposti a sequestro.

 

Il cittadino nigeriano veniva quindi tratto in arresto e associato presso la Casa Circondariale di Bologna per detenzione di oltre grammi 300 complessivi di cocaina purissima idonea al confezionamento di più di 600 dosi destinate agli acquirenti del capoluogo umbro per un valore commerciale al dettaglio di circa € 25.000. E’ questa costante attività, condotta con professionalità e abnegazione dall’unità specializzata antidroga della Guardia di Finanza di Perugia, che consente di intercettare i canali di approvvigionamento dello stupefacente in particolare destinato al mercato locale, contrastando fermamente il narcotraffico, fenomeno complesso con dimensioni transnazionali, in quanto legato alla criminalità organizzata notoriamente operante con elevata capacità, mobilità e adattabilità ed interconnesso con numerosi fattori sociali, culturali e criminali.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*