Tolgono placche antitaccheggio da abiti, ma l’allarme si aziona lo stesso, fermate due donne

La Squadra Volante è intervenuta nel pomeriggio di mercoledì scorso presso un negozio di abbigliamento del centro, dal quale due ragazze erano uscite con le borsette piene di capi di vestiario e di bigiotteria non pagati.

Dalla ricostruzione della dinamica del furto gli operanti accertavano che le due giovani si erano appartate nei camerini per asportare i congegni antitaccheggio, abbandonandoli sul pavimento, e poi si erano dirette verso l’uscita ma, appena oltrepassata la barriera del sistema antifurto del negozio, si era azionato l’allarme acustico, perché era sfuggito loro un dispositivo, rimasto attaccato ad uno degli articoli rubati.

Davanti agli Agenti della Squadra Volante le ragazze, due studentesse di nazionalità rumena residenti a Terni, hanno riconsegnato la refurtiva, il cui valore commerciale ammontava a circa 100 euro e sono state denunciate per il reato di furto in concorso, aggravato dalla violenza sulle cose, consistita nel distacco dei dispositivi antitaccheggio.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*