Todi, settantenne scomparso, ritrovato morto lungo il Naia

Carabinieri

Carabinieri

TODI, 10 aprile – Nella notte è stato ritrovato morto il settantenne la cui scomparsa era stata segnalata mercoledì sera ai Carabinieri di Todi. Il corpo ormai esanime dell’uomo, che si era allontanato da solo dalla casa di riposo in cui era ricoverato, è stato individuato da due volontari della Protezione Civile di Todi, presso la riva del torrente Naia.

Le ricerche dell’anziano, partite subito dopo la denuncia pervenuta al Comando Compagnia Carabinieri di Todi, hanno coinvolto i Vigili del Fuoco, i diversi gruppi della Protezione Civile, la Polizia Municipale di Todi e gli stesse Carabinieri. Alle attività hanno partecipato anche il Sindaco e il Vicesindaco di Todi. Tutta la zona circostante il luogo dell’allontanamento è stato così battuta al setaccio durante la notte, con l’ausilio anche delle unità cinofile.

Alla fine l’anziano, ormai deceduto, è stato rinvenuto da due volontari della Protezione Civile  riverso nel torrente Naia, nel tratto in cui è attraversato da una strada vicinale nella località La Pila. Dopo i rilievi del caso da parte dei Carabinieri, il corpo è stato recuperato dai Vigili del Fuoco di Todi e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*