Unipegaso

Todi, pusher consegnava cocaina ai clienti sul posto di lavoro

Tra i clienti del soggetto arrestato, venivano individuate numerose persone dall’età compresa tra i 40-50 anni

Todi, pusher consegnava cocaina ai clienti sul posto di lavoro

Todi, pusher consegnava cocaina ai clienti sul posto di lavoro TODI – I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Todi, nell’ambito della loro attività investigativa mirata al contrasto dell’uso e dello spaccio di sostanze stupefacenti, nel pomeriggio di sabato 3 dicembre, hanno tratto in arresto un soggetto 35enne di nazionalità albanese, ritenuto responsabile, di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, del tipo cocaina.

I militari, al termine di uno specifico servizio di osservazione nei pressi di un’azienda del territorio tuderte, assistevano alla cessione di ben 5 dosi di cocaina da parte del soggetto albanese ad uno dei dipendente della citata azienda, originario e residente nel tuderte, intento ad espletare attività lavorativa quale operaio. La successiva perquisizione del “pusher” consentiva di recuperare e sequestrare oltre ad una grossa somma di denaro, sicuramente provento dell’attività illecita anche alcuni telefoni cellulare e l’autovettura utilizzata dallo stesso per la consegna dello stupefacente.

Tra i clienti del soggetto arrestato, venivano individuate numerose persone dall’età compresa tra i 40-50 anni. Ulteriori accertamenti consentivano stabilire che il soggetto arrestato, era stato già espulso nello scorso mese di maggio dal territorio italiano attraverso la frontiera aerea di Perugia – Sant’Egidio con il divieto di fare rientro in questo paese per la durata di anni 5 ed era quindi rientrato clandestinamente con un passaporto contraffatto riportante diverse generalità. L’arrestato veniva condotto nella mattinata odierna innanzi al giudice monocratico del Tribunale di Spoleto che ne convalidava l’arresto e disponeva la custodia cautelare in carcere.

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*