TODI, CINQUE GIOVANI DENUNCIATI DAI CARABINIERI

Carabinieri
Carabinieri
Carabinieri

TODI – I Carabinieri della Compagnia di Todi, in particolare quelli del NORM – Aliquota Radiomobile e della Stazione di Collazzone, nell’ambito del controllo del territorio per la prevenzione dei reati contro il patrimonio e per garantire la sicurezza alla circolazione stradale, hanno denunciato in stato di libertà, all’Autorità Giudiziaria, cinque giovani e segnalati altri due all’Autorità Amministrativa, quali assuntori di sostanze stupefacenti.

Un 39enne operaio marscianese ed un disoccupato di Foligno, di 35 anni, venivano trovati dai militari di Todi, in due distinte occasioni, in stato di ebbrezza alcolica mentre erano alla guida delle proprie autovetture lungo la c.d. Diretta del Cerro, in località Collepepe del comune di Collazzone. Considerato l’elevato tasso di alcol nel sangue accertato, ai due veniva immediatamente ritirata la patente di guida ed i veicoli affidati ai loro familiari. Gli stessi Carabinieri, in Todi, individuavano un operaio di Terni, di 22 anni, che a tarda notte guidava la sua autovettura sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, come accertato dal controllo sanitario fatto eseguire presso l’Ospedale della Media Valle del Tevere. Stessa sorte toccava ad uno studente di 19 anni di Massa Martana, che veniva controllato dai Carabinieri di Collazzone lungo la Strada del Puglia, mentre guidava l’autovettura del padre ed era in compagnia di un altro giovane massetano.

I due ragazzi, che ammettevano di aver fatto uso poco prima di marijuana, essendo stati sorpresi mentre cercavano di disfarsi di alcuni frammenti della sostanza stupefacente, venivano altresì segnalati al Prefetto di Perugia, in qualità di tossicodipendenti. Infine, i militari del NORM, in loc. Pian di San Martino di Todi, lungo la SS.448 controllavano un 35enne operaio di Celleno (VT) che, a seguito della perquisizione del mezzo da lui condotto, dopo che questi si era mostrato particolarmente agitato, risultava possedere un bastone di legno con tanto di impugnatura zigrinata, il cui possesso non veniva in alcun modo giustificato.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*