Terremoto: primo paziente ricoverato al Santa Maria della Misericordia

Agricoltore ferito a Cannara, riuscito intervento braccio

È un uomo di 77 anni il primo paziente ricoverato presso il Santa Maria della Misericordia a seguito delle gravi lesioni riportate nel crollo di una abitazione di Arquata, in provincia di Ascoli Piceno, conseguenza della prima scossa di terremoto della notte scorso.

L’uomo è stato trasportato direttamente a Perugia con l’elicottero Icaro partito dalla postazione di Fabrano. “Il paziente è cosciente,ma ha riportato gravi traumi da schiacciamento “,  ha dichiarano il Dr Mario Capruzzi,responsabile del 118 regionale dell’Umbria all’ufficio stampa dell’Azienda Ospedaliera di Perugia.

Risulta che l’uomo, residente a Roma, stesse trascorrendo un periodo di vacanze ad Arquata. Sarebbe stato estratto dalle macerie solo intorno alle 13. Le sue condizioni vengono definite gravi e la prognosi riservata. È stato ricoverato in Rianimazione dove i parametri vitali vengono costantemente controllati.L’ ospedale di Perugia ha attuato già durante la notte il piano per la gestione di gravi calamità, che prevede 20 posti letto aggiuntivi e la reperibilità di personale medico ed infermieristico.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*