Terremoto nella notte a Norcia, nuovi crolli nella cinta muraria

Il crollo riguarda la parte delle mura che dà sulla strada che arriva da Preci

Terremoto nella notte a Norcia, nuovi crolli nella cinta muraria

Terremoto nella notte a Norcia, nuovi crolli nella cinta muraria «Non ci sono feriti, ma ci sono nuovi danni», il sindaco di Norcia, rispetto alla scossa di questa notte, dice che si è costretti a ricominciare nuovamente con controlli e verifiche. Di fatto, il 4.3 di magnitudo delle 3,34 di questa notte – a dieci chilometri e seicento di profondità – ha fatto ripiombare la città di San Benedetto nell’incubo e ha tirato giù un pezzo della cinta muraria. «C’è stato un crollo – spiega Alemanno – che ha interessato una parte delle mura che, per altro, avevamo già messo in sicurezza e ulteriori ricognizioni saranno svolte nella mattinata».  Per essere chiari si tratta del muro che dà sulla strada che viene da Preci.

“Saremo costretti – dicono a Norcia – a far transitare le auto a senso unico alternato in quella che è, di fatto, la via principale per arrivare in città per chi arriva da fuori”.  Per quanto riguarda gli edifici privati, il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, afferma che, prima di poter provvedere ad effettuare nuovi sopralluoghi, sarà necessario che il dipartimento della Protezione civile dia di nuovo il via libera per poter provvedere ad effettuare le verifiche in sicurezza.


Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*