Terremoto nel Mar Egeo, anche umbri si trovano nell’inferno di Kos

Gli umbri Elisabetta Costanzi e Maurizio Costantini di Ferentillo, Arianna Moretti e Domenico Massarini di Terni sono in vacanza a Faliraki vicino Rodi

Terremoto nel Mar Egeo, anche umbri si trovano nell'inferno di Kos

Terremoto nel Mar Egeo, anche umbri si trovano nell’inferno di Kos

RODI – Un terremoto di magnitudo 6.7 è stato registrato questa notte nel Mar Egeo, al confine tra Grecia e Turchia, dalla Rete Simica dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) e dalle altre reti sismiche della regione euro mediterranea. Le zone più vicine all’epicentro sono l’isola di Kos (Grecia) e Bodrum, in Turchia. L’evento sismico ha prodotto dei danni nelle aree più prossime all’epicentro.

Elisabetta Costanzi, Maurizio Costantini, Arianna Moretti e Domenico Massarini, umbri, la prima coppia residente a Ferentillo, l’altra a Terni sono in vacanza a Faliraki vicino Rodi. Hanno raccontato di trovarsi lì per vacanza e il terremoto l’hanno avvertito benissimo. «Alle una e mezza locali, ci siamo svegliati di soprassalto dal boato e dal movimento ondulatorio del terremoto, fortunatamente non abbiamo subito danni ma la paura è stata tanta. Conviviamo con queste scosse da un anno e sappiamo bene cosa significa». Fanno sapere che torneranno a casa domani sera. Su Facebook hanno pubblicato alcune foto scrivendo «esorcizziamo la paura con una gita in barca nelle isole più belle del mondo».

Ritornando al terremoto il bilancio è di due morti e 120 feriti nell’isola di Kos. I turisti ospiti degli hotel hanno deciso di trascorrere il resto della notte all’aperto allestendo letti improvvisati. Altri 70 feriti si registrano a Bodrum.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*