Terremoto nel centro Italia, Claudio Ricci, servono “risorse vere” per la ricostruzione

Sul turismo bene agire sulla comunicazione ma la cosa essenziale sono le "reti commerciali"

Legge contro omofobia, Ricci, voto no in quanto "squilibrata" sul piano educativo e culturale
Claudio Ricci

Terremoto nel centro Italia, Claudio Ricci, servono “risorse vere” per la ricostruzione PERUGIA – Terremoto nel centro Italia: servono “risorse vere” per la ricostruzione e azioni concrete per potenziare reti commerciali sul turismo. Danni indiretti: necessari almeno 3.000 € per camera. Occorre che la ricostruzione del Centro Italia (e in Umbria), post sisma 2016/17, sia finanziata “per cassa” e non per “competenza” con decurtazioni fiscali (peraltro le procedure si profilano, a oggi, complesse). Servono 20 miliardi di euro “veri” (nei prossimi 5 anni) per ricostruire in 10/15 anni. Per quanto attiene ai danni indiretti, delle attività anche turistiche, bisogna prevedere almeno 3 miliardi di euro (il 15%) anche da dedicare al miglioramento di infrastrutture e rilancio economico dei territori.

Sul turismo bene agire sulla comunicazione ma la cosa essenziale sono le “reti commerciali“: occorre promuovere un incontro “fiera turistica” in Umbria con i principali (circa 150) tour operator, agenzie, operatori Internet e motori di ricerca. Inoltre servono, per compensare i “danni indiretti”, 3.000 euro a camera (per le strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere) all’anno (per cinque anni). Bisogna sollecitare, al Governo e all’Unione Europea, risposte “concrete” e meno visite “televisive” nei loghi sismici. Conclusione: subito il 100% delle “casette necessarie” provvisorie e azioni immediate per aumentare le “risorse vere” (per danni diretti e indiretti) nonché promuovete le “reti commerciali” per il turismo.
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*