Terremoto magnitudo 6, Sindaco Norcia: “Stiamo bene, ma danni ingenti”

Il sindaco: "Abbiamo danni ingenti al patrimonio pubblico, sono crollate alcune facciate di chiese nelle frazioni"

Terremoto 24 agosto , Comune di Norcia cerca abitazioni non utilizzate

Terremoto magnitudo 6, Sindaco Norcia: “Stiamo bene, ma danni ingenti”. “A Norcia abbiamo una condizione ottima per quanto riguarda le persone, perché la nostra struttura è antisismica e durante le scosse ha retto, salvando la vita a tante persone. Lo ha detto il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno. Le strutture però hanno danni importanti, ma le persone si sono salvate. Abbiamo danni ingenti al patrimonio pubblico – ha aggiunto -, sono crollate alcune facciate di chiese nelle frazioni, abbiamo danni significativi alla Basilica di san Benedetto e alla chiesa della madonna Addolorata, crolli diffusi e danni significativi alle mura urbiche”. La cosa più importante è che non abbiamo avuto vittime, così com’è accaduto nei comuni limitrofi. Tutte le persone stanno bene, abbiamo raggiunto tutte le nostre 25 frazioni. Stiamo sistemando il COC della protezione civile e stiamo cominciando a preoccuparci della logistica e a pensare già per la notte. Questa è la situazione – ha spiegato alemanno – molto meno grave di Amatrice e degli altri comuni colpiti dalla scossa.

“Stiamo facendo un censimento – ha detto ancora -, la prima preoccupazione è stata quella di far uscire le persone dalle abitazioni, le famiglie, i bambini, gli anziani e i malati per metterli al sicuro Norcia al momento oltre ai suoi residenti, in questo periodo ha diversi di turisti, le strutture alberghiere sono al completo, quindi dobbiamo anche capire quante perosne sono presenti in città. Abbiamo purtroppo problemi alla viabilità

La guglia di destra durante la scossa ha ruotato sul proprio asse, così come era accaduto nel 1979 e del 1997, e questo fa capire quanto è stata importante questa scossa di terremoto che la popolazione non ha ancora dimenticato.

Il sindaco ha poi aggiunto: “Abbiamo avuto un problema alla rete del gas, questa mattina subito dopo la prima scossa a Colle dell’Annunziata, nei pressi dell’Ospedale, ma le squadre di pronto intervento sono immediatamente intervenute”.

La presidente della regione Umbria si è messa subito in contatto con il sindaco di Norcia: “Ho sentito la presidente Marini, è stata la prima tra le persone si è fatta sentire, insieme a Diego Zurli (Coordinatore regionale area Territorio Infrastrutture Mobilità), all’assessore regionale Paparelli, alla giunta, tutti i colleghi sindaci si sono immediatamente attivati. Devo ringraziare tutti – ha concluso Alemanno – per la vicinanza e sensibilità dimostrata pochi minuti dopo l’evento”.

Intanto una colonna mobile dei vigili del fuoco di Terni è in viaggio per Accumoli, città più colpita dopo Amatrice. Anche una squadra della protezione civile di Bastia è pronta per raggiungere il Lazio. Il centro regionale umbro di protezione civile di Foligno si è messo in moto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*