Terremoto Centro Italia, 44.600 verifiche edifici VIDEO

Metà sono agibili, dati aggiornati a 23 dicembre

Commissione grandi rischi, emergenza sisma non finita, possibili altri eventi

Terremoto Centro Italia, 44.600 verifiche edifici PERUGIA – 44.598 sono le verifiche effettuate su edifici privati dalle squadre di tecnici ed esperti abilitati per le verifiche di agibilità con procedura FAST (Fabbricati per l’Agibilità Sintetica post-Terremoto), attivata dopo il terremoto in centro Italia. I controlli, in base ai dati aggiornati al 23 dicembre – rendo noto il Dipartimento di Protezione civile – sono stati 20.699 nelle Marche, 14.182 in Umbria, 8.273 in Abruzzo e 1.444 nel Lazio. Gli edifici risultati agibili sono complessivamente 20.030, mentre sono 13.290 gli esiti di “non utilizzabilità” per temporanea, parziale o totale inagibilità, oltre a un 1.252 edifici che, pur non essendo danneggiati, risultano “non utilizzabili” per solo rischio esterno. A questi si aggiungono 10.026 edifici per i quali le squadre non hanno avuto la possibilità di accedere agli immobili e, pertanto, sono necessari ulteriori sopralluoghi.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*