Terremoto, Cardinali (PD), alcune strade ancora chiuse dal 30 ottobre, Delrio intervenga

Un intervento del Governo e di Anas appare assolutamente urgente e non più rinviabile

Terremoto, Cardinali (PD), alcune strade ancora chiuse dal 30 ottobre, Delrio intervenga

Terremoto, Cardinali (PD), alcune strade ancora chiuse dal 30 ottobre, Delrio intervenga NORCIA – “L’Umbria, le Marche, il Lazio e l’Abruzzo sono state fortemente colpite dai terremoti del 26 e del 30 ottobre 2016 e hanno subito seri danneggiamenti al loro patrimonio abitativo, produttivo e culturale. Nonostante il passare dei mesi restano gravi anche le condizioni in cui versa buona parte delle strade che attraversano le zone colpite, con profondi, inaccettabili e non più tollerabili problemi per i cittadini e le imprese”. Lo scrive la senatrice del Pd Valeria Cardinali in un’interrogazione al ministro dei Trasporti Delrio e alla Presidenza del Consiglio.

“In particolare le strade di confine tra l’Umbria e le Marche sono particolarmente danneggiate e ad oggi una soluzione tarda ad arrivare – spiega – non solo per la mancanza di risorse economiche ma anche perché esistono competenze di enti diversi. Ormai da mesi alcune realtà continuano ad essere completamente isolate e ad essere raggiungibili solo grazie all’intervento del soccorso alpino o del Corpo dei vigili del fuoco. La situazione rimane particolarmente difficile – continua Cardinali – sul tratto Preci Visso, su quello Norcia-Arquata del Tronto, sulla provinciale Norcia-Castelluccio e sulla provinciale Visso Castelluccio di Norcia. Un intervento del Governo e di Anas appare assolutamente urgente e non più rinviabile – conclude Cardinali – per questo chiedo al ministro Delrio quali siano i tempi per garantire la riapertura e la percorribilità in sicurezza di quei tratti stradali per non penalizzare ulteriormente i cittadini e le imprese di quelle zone”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*