Unipegaso

Terni violenta questore pugno duro raffica di provvedimenti di espulsione

SERVE IL DASPO URBANO AL PIU' PRESTO LA CITTA' E' UN INFERNO

Rubano scarpe dagli spogliatoi palazzetto sportivo di San Sisto

Terni violenta questore pugno duro raffica di provvedimenti di espulsione

Dopo la rissa di vico dell’Olmo, la reazione del Questore. Sono arrivati una raffica di provvedimenti nei confronti di chi aveva partecipato alla violenta colluttazione. Si tratta di irregolari con prevedenti per reati legati al mondo della droga. Non ci dimentichiamo la violenza della rissa stessa è finita con le coltellate e con le bottigliate. Si tratta di africani su cui Mobile e Volante stanno lavorando per ricostruire le responsabilità.

La causa della rissa, almeno secondo quanto dice lei stessa, sarebbe stata una giovane marocchina. La ragazza avrebbe rifiutato l’approccio di un tunisino. Lei via subito accompagnata al centro di permanenza e rimpatrio di ponte Galeria a Roma.

E’ irregolare in Italia anche il marocchino 37enne vittima dell’aggressione. Su di lui pende un decreto di espulsione dall’Italia. Il magrebino in questione ha presentato una richiesta di protezione internazionale e la sua posizione sarà analizzata attentamente.

Fuori anche il tunisino che, dopo aver accoltellato il rivale – o presunto tale – è stato inseguito e colpito alla testa, sembra con una bottiglia. Il questore gli ha ordinato di lasciare il nostro Paese. E a proposito di espulsioni, va ricordato che la questura di Terni, in tre anni di provvedimenti ne ha emessi quasi 800, 780 per la precisione. Terni è un inferno, qualche settimana fa due bande si erano affrontate, bottigliate, sassate e danni anche alla porta di un bar.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*